Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Certosa, 86 posti auto gratuiti nel nuovo parcheggio di interscambio a Brin fotogallery

Inaugurato stamani dal sindaco di Genova Bucci e da Daniele Mari di Rfi: realizzato in 15 giorni. L'area in futuro sarà inclusa in un grande progetto di rigenerazione urbana.

Genova. E’ stato realizzato da Rfi in appena 15 giorni di lavoro il nuovo parcheggio di interscambio vicino alla fermata della metropolitana di Brin, nel quartiere di Certosa: 86 posti auto su 2500 metri quadri, gratuiti, in un’area illuminata e dotata di un servizio di guardianaggio, che potranno essere utilizzati dai cittadini della Valpolcevera, parzialmente isolati dai giorni del crollo del ponte Morandi, per raggiungere più agevolmente la rete della metropolitana, e quindi il centro città.

Il parcheggio è stato consegnato questa mattina da Daniele Mari, direttore territoriale produzione Genova di Rfi al sindaco e commissario per la ricostruzione Marco Bucci. “Ringrazio Rfi per un lavoro che avevamo progettato anche prima del crollo – dice Bucci – ma che adesso diventa fondamentale per la vallata, questo fa parte di una strategia che vedrà altri parcheggi di interscambi realizzati nelle periferie, per agevolare il passaggio tra trasporto privato e pubblico”.

Dopo aver ripristinato due delle tre linee interrotte dopo il 14 agosto, Rfi ha investito 200 mila euro per recuperare l’area che lambisce un grande spazio dove saranno realizzati 8 binari. “Qui si potenzierà – spiega Daniele Mari di Rfi – la linea tra il porto di Genova e il futuro terzo valico”.

Il parcheggio si trova in via Della Pietra, pochi metri dopo il piazzale di uscita della stazione della metropolitana. L’accesso è da via Jori e dal sottopasso di Brin. “Un passo avanti ulteriore verso la normalità” commenta Federico Romeo, presidente del municipio Valpolcevera che da subito si era attivato per chiedere a Comune e Rfi la possibilità di utilizzare quell’area come parcheggio.

“Non vedo l’ora di vederlo pieno di auto – continua il sindaco di Genova, guardando il parcheggio ancora vuoto, e poi guardando oltre le griglie che delimitano l’area, verso il Campasso, aggiunge – tutta questa zona, compatibilmente con le esigenze delle ferrovie per lo sviluppo della rete, è perfettamente integrata con il piano di rigenerazione urbana che abbiamo previsto per l’area sotto il ponte, renderemo pubblico il bando per il concorso internazionale di idee per riconnettere il tessuto urbano”. Il bando, ha spiegato Bucci, uscirà in marzo o aprile.