Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Centri per l’impiego, Berrino: “Nessuna richiesta per sportello fisico alla Fincantieri di Riva Trigoso”

La replica di Garibaldi: "La richiesta non serviva, Berrino proceda ad apertura sportello anche domani"

Più informazioni su

Genova. Lo sportello virtuale dei Cpi (centri per l’impiego) dedicato allo stabilimento Fincantieri di Riva Trigoso sarà presto accessibile dal portale regionale di incrocio domanda/offerta di lavoro e di formazione, www.formazionelavoro.regione.liguria.it. Lo rende noto l’assessore al lavoro Gianni Berrino.

“Nessuna richiesta – precisa, rispondendo a un’interrogazione in merito – è stata avanzata dall’azienda per uno sportello fisico, nonostante la disponibilità di Regione a una realizzazione immediata. È invece previsto uno sportello virtuale in base a un’intesa con Fincantieri che permetta di avere un contatto più diretto con i centri per l’impiego sia per la ricerca di personale, sia per un supporto di carattere amministrativo. Fincantieri e il suo indotto stanno già fornendo ai Cpi le indicazioni sulle “vacancies” previste per i prossimi tre anni (in particolare per l’indotto): i CPI sono pertanto in grado già ora di rispondere più rapidamente alle richieste di personale che dovessero arrivare sui profili tipicamente richiesti dal settore cantieristico”.

È già stato fissato un incontro tra aziende dell’indotto, Fincantieri, i Cpi genovesi e gli assessori Gianni Berrino e Ilaria Cavo per illustrare nel dettaglio l’iniziativa dello sportello virtuale e raccogliere direttamente dalle aziende richieste specifiche sulle esigenze di formazione.

La replica del consigliere del Pd Luca Garibaldi, che aveva posto il quesito, non si fa attendere: “La richiesta non era necessaria – dice Garibaldi – visto che l’apertura di questo Centro era scritta nero su bianco nel protocollo di intesa firmato tra Regione e Fincantieri. Quindi la Giunta avrebbe dovuto farlo automaticamente. Berrino dice anche Regione Liguria sarebbe immediatamente disponibile ad aprire uno sportello in Fincantieri. Benissimo: se è così, lo faccia domani. Anche perché ha in mano tutti gli strumenti per farlo: la gestione dei centri per l’impiego e l’attività di formazione sono in capo all’Ente. Basta dare il via”.

Per Garibaldi £se invece fosse Fincantieri a non aver voluto, sarebbe un segnale negativo, ma la Regione avrebbe potuto – e può ancora – richiedere ugualmente l’apertura del Centro per l’impiego, perché l’intesa firmata impegna tutti e due i soggetti ad arrivare a questo risultato. L’unica cosa che non si può fare, è giocare allo scaricabarile”.