Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caso Entella: la Società Economica indice una raccolta firme

Tramite un comunicato stampa si fa sentire anche la storica associazione chiavarese che chiede a gran voce il ritorno dei biancocelesti in cadetteria

Anche la Società Economica Chiavarese si schiera dalla parte dalla Virtus Entella. L’ente locale, che si occupa della valorizzazione e salvaguardia del territorio riguardante la città di Chiavari ha manifestato vicinanza e allo stesso tempo avviato una raccolta firme in favore dei diavoli neri in quello che viene definito dall’associazione “Caso Entella”.

“Senza voler entrare nel merito della questione tecnica,- scrivono in un comunicato stampa – alla vigilia del pronunciamento del Tar, riguardo alla sentenza del Collegio di Garanzia del Coni di riammettere la squadra in serie B, sentenza impugnata da Federcalcio, la Società Economica vorrebbe sottolineare come la squadra biancoceleste rappresenti un importante patrimonio storico e culturale della città e nondimeno, grazie al lavoro portato avanti negli ultimi anni, culminato con l’ingresso in Serie B, un altrettanto importante risorsa economica, con un indotto significativo collegato alla società sportiva.

La decisione della Società quindi è quella di avviare una raccolta firme fra i chiavaresi per sostenere la squadra del patron Gozzi, che da tempo attacca le decisioni della Federcalcio invocando meriti di trasparenza e onestà da parte dei biancocelesti. Meriti che non sono stati riconosciuti quindi in nessuna sede di giustizia sportiva, ma che la Società Economica invece vede molto bene ed è quindi scesa in campo al fianco della prima squadra di Chiavari.

“L’invito, dunque, è di recarsi presso gli uffici della segreteria della Società Economica, in via Ravaschieri,- si conclude il comunicato- per sottoscrivere una raccolta firme, che possa fare sentire alla Società e alle Autorità preposte alla risoluzione di questo incresciosa situazione di stallo, il peso di una collettività che supporta la propria realtà sportiva, in attesa di tornare a vederla giocare nella categoria che merita.”