La richiesta

Allerta rossa, i sindacati del porto: “Fermare le attività, lavoratori a rischio”

La lettera, inviata a terminalisti a Adsp, dopo i danni di ieri nel bacino di Sampierdarena

container palmaro

Genova. Fermare le attività nel porto di Genova in caso di allerta rossa: lo chiedono Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltraporti in una lettera inviata all’autorità di sistema portuale e ai terminasti. La richiesta arriva dopo una giornata, quella di ieri, in cui “in alcuni terminal portuali del bacino di Sampierdarena dove, a causa del forte vento, si sono rovesciati diversi container e si sono danneggiate alcune strutture e solo per pura fortuna non ci sono stati lavoratori coinvolti” spiegano i sindacati.

Per Filt, Fit e Uiltrasporti è “irresponsabile non prendere decisioni in merito. Da tempo chiediamo agli enti preposti, anche attraverso il comitato igiene e sicurezza del porto di Genova, di affrontare il problema delle condizioni meteo avverse, in particolare in presenza di allerta rossa, a cui trovare soluzione nel più breve tempo possibile”.

Per questo i sindacati chiedono un incontro urgente ma nel frattempo chiedono agli enti di attivarsi “per la giornata di oggi”. Altrimenti, dicono “vi riterremo responsabili di eventuali infortuni ai lavoratori”.

leggi anche
torrente sturla vegetazione e vipera
Ciclone
Allerta rossa prolungata a Genova fino alle 24, in arrivo una mareggiata “storica” con onde fino a 6 metri