Le misure

Allerta arancione, le disposizioni del Coc: potenziato il presidio territoriale in Valpolcevera

La metropolitana resta aperta ma gli accessi di via Canevari a Brignole saranno chiusi

torrente sturla vegetazione e vipera

Genova. Il Coc (Centro Operativo Comunale) sulla base del bollettino meteo fornito da Arpal e della conseguente dichiarazione dello stato di allerta arancione per piogge diffuse e temporali dalle ore 20,00 di sabato 27 ottobre alle ore 14,59 di domenica 28 ottobre sul territorio del Comune di Genova, si è riunito sabato 27 ottobre al 10° piano del “Matitone” e ha messo in atto le azioni previste dal Piano comunale di emergenza per la gestione del rischio meteo-idrogeologico.

È stato deciso il potenziamento del presidio territoriale in Valpolcevera con una pattuglia di volontari di Protezione Civile dedicata al monitoraggio rivi e con altre 8 pattuglie di monitoraggio rivi dei volontari di Protezione Civile per tutta la durata dell’allerta arancione.

Le direzioni del Comune di Genova, i Municipi e le Aziende (Aster, Amiu e Amt) hanno attivato i piani di emergenza previsti per lo stato di allerta meteo arancione.

È stata disposta la chiusura e la messa in sicurezza di tutti i cantieri in alveo. Chiusi il Museo civico di storia naturale “G. Doria” e la Loggia di piazza Banchi.

La metropolitana durante lo stato di allerta meteo idrologica arancione sarà in servizio sull’intera tratta Brin – Brignole. Resteranno chiusi, fino a cessata allerta arancione, i due accessi della stazione metro di Brignole di via Canevari, gli ascensori all’interno della stazione metro zona Canevari e gli ascensori da piazza Raggi a corso Montegrappa.

La stazione metro di Brignole sarà accessibile da piazza Raggi (Borgo Incrociati) e da piazza Verdi dai normali accessi. Per tutta la durata dell’allerta meteo arancione gli ascensori del sottopasso della stazione ferroviaria di Sestri Ponente, in via Puccini, e l’ascensore di Quezzi restano chiusi.

In allerta arancione tutti i possessori di tagliandi Blu Area A, B, C, R, T, esclusivamente nei casi in cui tali zone siano state opzionate come prima scelta (es. AL – CF – CG ecc.), nonché i possessori di tagliandi Blu Area FB e FC, hanno diritto a parcheggiare gratuitamente in tutte le zone Blu Area, a partire da 3 ore prima della decorrenza dell’allerta e fino alle ore 12 del giorno successivo della cessata allerta.

Il Comune di Genova ricorda che, durante il periodo di allerta meteo idrologica, i cittadini sono tenuti ad adottare, in tutta la città, i comportamenti di autoprotezione. Tutte le ordinanze e le norme di autoprotezione sono disponibili sul sito www.comune.genova.it.

All’entrata in vigore dell’allerta:
• predisporre paratie a protezione dei locali al piano strada, chiudere le porte di cantine e seminterrati e salvaguardare i beni mobili che si trovano in locali allagabili;
• porre al sicuro i propri veicoli in zone non raggiungibili dall’allagamento;
• limitare gli spostamenti a esigenze di effettiva necessità;
• tenersi aggiornati sull’evolversi della situazione e prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità, da radio, tv e tutte le altre fonti di informazione.

Le informazioni e gli aggiornamenti ufficiali sono divulgati attraverso:
pannelli luminosi stradali disposti lungo la viabilità principale e paline alle fermate Amt;
sito del Centro Funzionale di Protezione Civile della Regione Liguria (www.allertaliguria.gov.it);
sito del Comune di Genova (http://www.comune.genova.it/servizi/protezionecivile);

Per ottenere informazioni più dettagliate e ampie si consiglia anche di scaricare la APP gratuita “Io non rischio”. Per accedere all’applicazione via web digitare sul device iononrischio.comune.genova.it.

Più informazioni
leggi anche
Allerta Genova 28 ottobre
"downburst"
Tromba d’aria tra Di Negro e San Teodoro, il temporale sul mare ha puntato verso la città