Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Zena Fest, dal 27 al 30 settembre dibattiti e incontri su politica, economia, lavoro, targati Lega

Tra gli ospiti anche il senatore Pillon, autore del discusso disegno di legge sull'affidamento e mantenimento dei figli

Genova. Inizia giovedì 27 settembre, a Genova, “Zena Fest”, la festa della Lega Liguria, che, per il secondo anno consecutivo, fino a domenica 30, propone sotto il “tendone” di piazza della Vittoria un intenso programma di dibattiti politici, incontri su economia, infrastrutture, sanità, agricoltura e lavoro. Interverranno dal palco il viceministro a Infrastrutture e Trasporti Edoardo Rixi, il sottosegretario Armando Siri, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci.

Tra gli ospiti, i parlamentari e senatori liguri, il presidente della Commissione Bilancio alla Camera Claudio Borghi, i capogruppo alla Camera Riccardo Molinari e al Senato Massimiliano Romeo, il senatore Simone Pillon, il coordinatore Gruppo giovani Lega onorevole Andrea Crippa, l’europarlamentare Oscar Lancini, la vicepresidente di Regione Liguria Sonia Viale, gli assessori regionali Andrea Benveduti e Stefano Mai, i consiglieri regionali, comunali a Genova e nei Municipi.

A chiudere la quattro giorni, il vicepremier e ministro degli Interni Matteo Salvini, sul palco del Zena Fest, domenica 30, alle 20.

Il programma completo Zena Fest 2018

Giovedì 27, alle 17, i rappresentanti della Lega in Comune e nei Municipi di Genova incontrano i cittadini. Alle 20, il dibattito “L’insostenibile leggerezza della precarietà“, a cui interverranno: il deputato Claudio Borghi (presidente commissione bilancio della Camera), Andrea Benveduti (assessore regionale allo Sviluppo economico), il capogruppo Lega alla Camera Riccardo Molinari, e il senatore Simone Pillon.

Venerdì 28, alle 17, i parlamentari della Lega incontreranno i cittadini. Presenti anche il capogruppo Lega in Senato Massimiliano Romeo e l’europarlamentare Oscar Lancini. Alle 20, il dibattito “Cemento e acciaio digitali” con il viceministro alle Infrastrutture e trasporti Edoardo Rixi, il sindaco di Genova Marco Bucci, il professor Rodolfo De Dominicis, il presidente di Siemens Italia Federico Golla, e il direttore scientifico di Iit Roberto Cingolani.

Sabato 29, dalle 15, si terranno i dibattiti “I balneari e la Bolkestein” con l’avvocato tributarista Stefano Betti, e “Ponte Morandi, perché non succeda più“, con il presidente dell’ordine degli ingegneri di Genova, l’ingegnere Maurizio Michelini. Alle 17, Sonia Viale, assessore alla sanità e vicepresidente di Regione Liguria interverrà sul tema “Piano emergenza su Genova – sanità a km 0“. Alle 18, Stefano Mai, assessore all’Agricoltura di Regione Liguria interverrà sul tema “Agricoltura a km 0“. Alle 20, il dibattito “La sovranità appartiene al popolo o allo spread?“, con ospiti:il sottosegretario a Infrastrutture e Trasporti Armando Siri, il giornalista e saggista Maurizio Blondet, e l’economista e scrittore Antonio Maria Rinaldi.

Domenica 30, alle 15, il dibattito sul tema “L’amianto a Genova tra passato e futuro“. Interverranno il consigliere delegato ad Avvocatura e affari legali del Comune di Genova Federico Bertorello e il consigliere del municipio Bassa Val Bisagno Dario Pignatelli. Alle 17, dibattito sul tema “Giovani, Lega e futuro” con l’onorevole Andrea Crippa, coordinatore del Gruppo giovani della Lega. Alle 18, i consiglieri regionali della Lega incontreranno i cittadini.

Alle 20, porterà un saluto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e a seguire l’intervento dal palco del vicepremier e ministro degli Interni Matteo Salvini.

Ogni sera, stand gastronomici, animazione con musica e spettacoli di intrattenimento.