Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Trasporti dopo il crollo del ponte Morandi, in aumento i parcheggi di interscambio

L'assessore regionale ai trasporti Berrino: "Stiamo valutando di aggiungere un ulteriore treno tra Busalla e Principe"

Si è riunito oggi in Regione Liguria il tavolo tecnico di coordinamento per il trasporto locale che segue il piano di implementazione dei servizi per far fronte alla situazione di emergenza che si è creata a seguito del crollo del ponte Morandi. Al tavolo partecipano Regione, Città Metropolitana, Comune di Genova, Rfi, Trenitalia, Amt e Atp.

“Abbiamo fatto il punto della situazione – ha spiegato l’assessore ai trasporti Gianni Berrino – alla luce degli incrementi dei servizi già messi in campo e della risposta dell’utenza in questi giorni, abbiamo riepilogato gli  interventi già pianificati da mettere in opera entro il 17 settembre per capire se sono necessari aggiustamenti e ulteriori incrementi. È allo studio l’aggiunta di un ulteriore treno tra Busalla e Principe con arrivo nella fascia oraria delle 7.30 al mattino “.

I parcheggi di interscambio sono in aumento: quello di Pra’ verrà ampliato di 200 posti nell’immediato e si sta valutando l’ipotesi di un impalcato per aumentare ulteriormente i posti. Altri parcheggi sono allo studio nei pressi delle stazioni di Pegli e Quinto (a cura della Società Sistemi Urbani) e di Voltri (a cura di RFI): l’ipotesi è utilizzare aree che sono attualmente in vendita ma in via temporanea, per far fronte all’emergenza, possono essere concesse in comodato d’uso al Comune di Genova.