Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ponte via Giotto, alla studio apertura anticipata corsia di marcia e passaggio pedonale

Genova. Il ponte di via Giotto, che salta il Chiaravagna, è il classico cantiere difficile, che subisce stop e rallentamenti di vario genere. Ma con il contesto attuale di emergenza viabilità ha fatto nascere diverse perplessità e non pochi malumori.

L’abbattimento del vecchio manufatto, per costruirne uno nuovo, a prova di “bomba d’acqua” è a metà: la parte più a mare è stata costruita, mentre si aspetta lo spostamento delle utenze che passano sotto il ponte per procedere. Ecco l’origine dello stallo.

“Cantiere fermo da tempo, un cantiere che complica ulteriormente la viabilità della zona – ha ricordato Stefano Bernini durante il questione time in Sala Rossa – con danni sia alle persone che al tessuto economico e commerciale della zona e della città stessa”.

Ma il comune sta valutando una opzione per alleggerire la situazione: aprire al traffico la corsia a mare, contestualmente al passagio pedonale, in attesa dello sblocco dei lavori da parte delle ditte interessate.

“L’abbattimento definitivo è previsto tra quattro mesi – ha sottolineato Garassino – e nel frattempo stiamo studiando questa possibilità, una volta ultimati alcuni passaggi, come lo spostamento di alcune utenze, per poi riprendere i lavori a Gennaio”