Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il CDM prepara la Serie A2: ritiro e primi allenamenti per i genovesi risultati

Dopo la promozione storica e l'intensa attività sul mercato, il CDM ha iniziato lunedì la preparazione del campionato di Serie A2 con un ritiro

Genova. Il CDM futsal Genova prepara la stagione di Serie A2, la prima della sua storia: dopo un’estate di intensa attività sul mercato, sono iniziati anche i lavori atletici, tecnici e tattici per preparare la squadra a questo campionato storico.

Raduno e primo allenamento già svolti, quindi. Squadra, staff tecnico e dirigenza si sono ritrovati lunedì 3 settembre al centro sportivo Paladiamante di Bolzaneto, per lanciare la stagione.

Il primo impegno ufficiale è in calendario sabato 22 settembre in Coppa della divisione; la settimana successiva, 29 settembre, primo turno di Coppa Italia; il 6 ottobre storico debutto in serie A2 contro Mantova. Nel mezzo sono state programmate due partite amichevoli: sabato 8 contro l’Asti Orange, sabato 15 triangolare con Real Cornaredo e Videoton Crema.

«Le mie aspettative per quanto riguarda la prima squadra sono di ben figurare e batterci su ogni pallone con grinta e correttezza – dice il presidente del CDM Matteo Fortuna – Vorrei poi riuscire con varie iniziative a trasformare la partita casalinga in una vera e propria festa. La A2 per noi è un punto di arrivo insperato, che vogliamo goderci appieno cercando di coinvolgere più gente possibile. La speranza poi è di arrivare a ridosso del settimo posto. Il progetto CDM Futsal Genova è rivolto anche e soprattutto al vivaio: scuola calcio e settore giovanile, under inclusa. Vorrei semplicemente confermare i numeri dello scorso anno: circa 150 iscritti e distinguerci per senso di appartenenza ed educazione».

cdm futsal genova

Così l’allenatore Michele Lombardo: «Il nostro obiettivo è la salvezza, vogliamo raggiungerla il prima possibile. Siamo consapevoli di aver allestito un buonissimo roster, adeguato alla categoria che andremo ad affrontare. Sono arrivati giocatori che, oltre alle indubbie qualità tecniche, hanno grande attitudine al lavoro. Perché ci sarà da lavorare tanto in questa stagione. Siamo in un girone molto competitivo, con le squadre del Nord e con la Sardegna ma, in serie A2, non esistono avversari e partite “facili”».

Gli fa da eco il direttore generale Mino Paoletti: «Una stagione importantissima, affrontiamo un campionato di altissima qualità che mai nessuna società ligure ha disputato. L’obiettivo, da matricola, è la salvezza. Poi, col tempo, capiremo il livello del girone e se ci sarà l’occasione sono sicuro che, considerata la rosa che abbiamo allestito, i giocatori