Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ecco via della Superba. Inaugurata la nuova strada a mare che “salverà il porto” fotogallery

Realizzata a tempo di record in aree industriali, sarà dedicata ai mezzi pesanti. Giusto in tempo per il Nautico

Genova. Il nuovo bypass è realtà. E’ stata inaugurata questa mattina la nuova strada a mare, denominata Via della Superba, che consentirà al traffico portuale di evitare il traffico urbano.

strada la Superba

Presenti le massime autorità cittadine: sindaco, governatore e presidente dell’autorità portuale, la nuova strada sarà inaugurata. La rotonda nei pressi, inoltre, è stata intitolata al cantautore Luigi Tenco. “Non esisteva una via o una piazza dedicata a questo grande artista”, ha commentato il sindaco Bucci. La strada, che passa all’interno dell’area portuale e della zona industriale di Ilva, al momento sarà accessibile attraverso un varco in via Siffredi, in attesa che il viadotto di via Avieri d’Italia venga messo in sicurezza.

Quindi bisognerà aspettare almeno ancora un mese per verificare tutta l’efficacia di questa nuova bretella che negli intenti potrebbe mettere al sicuro il commercio del porto. Almeno quello.

“Questa strada, realizzata in un mese, è una promessa fatta all’inizio di questa emergenza che abbiamo mantenuto, come quella di dare una casa a tutti gli sfollati”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, commissario straordinario per l’emergenza di Ponte Morandi.

Come funziona. La nuova strada, riservata ai veicoli pesanti, ha una lunghezza complessiva di circa 4 chilometri, suddivisi in tre rami. I camion che provengono dall’autostrada devono confluire sulla rotatoria dell’aeroporto, per poi svoltare in prossimità della foce del Chiaravagna, all’altezza del deposito container Derrik.

Da questo punto inizia un tratto di circa 1,7 chilometri che attraversa lo stabilimento Ilva. Si tratta del tratto più complesso, perché deve convivere con le attività dello stabilimento, che conserva la necessità di attraversare la strada in due punti con i propri treni.

Via della Superba

Allo sbocco di levante esiste la possibilità di connettersi con la strada a mare attraverso la rotatoria di San Giovanni D’Acri, oppure di proseguire in direzione del porto. Arrivati sulla sponda destra del torrente Polcevera si potrà proseguire in direzione nord ma, allo stato attuale, a causa della Zona Rossa, non oltre Campi. Non appena possibile questa strada verrà riaperta e utilizzata a doppio senso per cercare di favorire l’utilizzo di questo itinerario, con possibilità di raggiungere lo svincolo autostradale di Bolzaneto.

La direttrice verso il porto, invece, utilizza il ponte provvisorio esistente. Corre a fianco della linea ferroviaria, per poi giungere in un punto in cui è possibile smistare i veicoli o verso la sopraelevata portuale o verso le strade interne del porto. Sul luogo verrà installato un posto di controllo dell’autorità portuale che, successivamente, diventerà anche doganale.

“Mi chiamano il sindaco che cria (urla ndr) e quindi ci siamo fatti sentire quanto basta”, il sindaco Bucci, a margine dell’inaugurazione di via Della Superba commenta l’esito dell’incontro di ieri a Roma sul decreto Genova. Poi torna a parlare di viabilità. “Le prossime tappe sono rendere fruibile il ponte di via Pionieri e Aviatori d’Italia, dopodiché lavoreremo per lungomare Canepa e per il Lotto 10, che devono aprire il più presto possibile – continua Bucci – per ora spero di liberare via 30 giugno per avere una comunicazione adeguata tra Valpolcevera, Nord e Sud della città”.

“Stiamo accelerando molto e anche ieri, dalla riunione di Roma – aggiunge il sindaco – abbiamo ricevuto rassicurazioni sulla possibilità di lavorare in deroga per poter finanziare l’accelerazione dei progetti principali o di progetto collaterali che portano risultati in tempi più brevi. C’e tanto lavoro da fare ma abbiamo carta bianca e c’è la possiamo fare”.