Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decreto Genova, la frecciata di Bizzarri sul commissario: “Va bene anche Belzebù, basta che risolva i problemi”

E alla proposta del "ponte da vivere" di Toninelli: "Facciamo un ponte su cui far passare sopra le macchine e i camion, poi le attività sociali magari le facciamo a Palazzo Ducale"

Genova. Anche Luca Bizzarri, presidente di palazzo Ducale e comico, attore e imprenditore genovese, attende con ansia il decreto urgenze e la nomina di un commissario. Molta ansia. “Speriamo di vederlo al più presto, poi per me a risolvere il problema ci potrebbe essere anche Belzebù, ma che lo risolva il problema”. Così l’ex Iena e questa mattina a Genova a margine della presentazione del nuovo cartellone del Ducale.

Bizzarri ne ha anche per il ministro dei Trasporti Toninelli, nella bufera dopo la proposta di un ponte “sotto al quale passeggiare, vivere, mangiare”. Bizzari, come tanti genovesi, afferma: “Facciamo un ponte su cui far passare sopra le macchine e i camion, poi – aggiunge – le attività sociali magari le facciamo a Palazzo Ducale. Credo che quella zona non sia la più adatta per creare una situazione del genere ma, chi lo sa, le strade di Toninelli sono infinite”.

“Non mi interessa la politica, faccio satira di costume – dichiara – Quando dico ‘trovate un amico ai politici’ lo dico a Toninelli ma lo dico a tutti. Basta vedere i video imbarazzanti che pubblica il Pd sui social network. Per cui…’trovate un amico ai politici’, ma faccio anche un altro invito: levate i social network ai politici, magari lavorano meglio”. Così il comico e presidente della Fondazione palazzo Ducale tornando sulle critiche lanciate nei giorni scorsi attraverso i social network al ministro per le Infrastrutture, sulla gestione dell’emergenza Genova dopo il crollo del ponte Morandi.