Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Carige, Malacalza vince la battaglia per il cda. Mincione: “Complimenti, il mio avversario ha giocato benissimo” foto

La lista dell'imprenditore genovese, che propone come presidente del cda Pietro Modiano e come ad in pectore Fabio Innocenzi ha ottenuto il 52,39% dei voti

Genova. “Complimenti, ha giocato benissimo”. Raffaele Mincione, che insieme agli imprenditori Volpi e Spinelli ha tentato di vincere la battaglia per il cdaa di Banca Carige ha stretto la mano di Vittorio Malacalza dopo l’esito della votazione durante l’assemblea degli azionisti che si è svolta al teatro della Corte di Genova.

torrente sturla vegetazione e vipera

Nell’assemblea di Banca Carige passa dunque la proposta di Malacalza Investimenti, che ha chiesto di ridurre a undici la composizione del cda. L’assemblea ha approvato la mozione di Malacalza con il 52,39% dei voti, dopo aver bocciato quella della societa’ Pop 12 di Raffaele Mincione, che voleva mantenere inalterata a 15 la dimensione del cda.

La lista di Mincione ha ottenuto il 28,87% dei voti espressi in assemblea, quella di Assogestioni il 16,77% mentre Coop Liguria ha ottenuto il 3,10%.

Malacalza Investimenti ha ottenuto 7 degli 11 consiglieri, a Mincione sono andati 3 consiglieri e ad Assogestioni 1. In base alla votazione, avvenuta con una sorta di televoto e i cui conteggi sono stati praticamente immediati, il nuovo cda sarà composto da Pietro Modiano (che sarà presidente), Raffaele Mincione, Lucrezia Reichlin (vicepresidente), Fabio Innocenzi – proposto come amministratore delegato in pectore al posto di Fiorentino – Giulio Gallazzi, Bruno Pavesi, Stefano Lunardi, Salvatore Bragantini, Luisa Marina Pasotti, Francesca Balzani e Lucia Calvosa.