Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Museo Galata, arriva Seabin, il bidone galleggiante che pulisce il mare

Più informazioni su

Genova. Wärtsilä Italia dona al Mu.MA Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni di Genova SEABIN, l’innovativo bidone dell’immondizia galleggiante progettato per essere installato nell’acqua di porti turistici, yacht club, porti e qualsiasi corpo idrico con un ambiente calmo e servizi disponibili.

Dopo Trieste il Seabin è entrato in funzione questa mattina nello specchio acqueo davanti al Galata Museo del Mare per facilitare le operazioni di pulizia dell’area intorno al sommergibile Nazario Sauro e della Darsena stessa.

Presenti Stefano Balleari Vice Sindaco del Comune di Genova, Guido Barbazza Presidente Wärtsilä Italia, Nicoletta Viziano Presidente Mu.MA. Sono intervenuti anche Maurizio Daccà Vice Presidente Associazione Promotori Musei del Mare onlus e Nicola Costa Consigliere Delegato Costa Edutainment.

“Ringrazio Wärtsilä Italia, socia dell’Associazione Promotori che supporta il Mu.MA, per questa importante donazione che, oltre a contribuire al miglioramento dello stato di salute dell’ambiente marino, rafforza fortemente il decoro urbano della Darsena – ha detto Nicoletta Viziano, Presidente Mu.MA – Oggi non si festeggia solo l’installazione del Seabin, ma si inizia ufficialmente il programma di pulizia dello specchio acqueo antistante il Galata Museo del Mare”.

Nel 2015 due surfisti, Pete Cegliski e Andrew Turton, hanno mostrato per la prima volta il loro Seabin, un contenitore di immondizia da installare nelle banchine dei porti, capace di recuperare in maniera autonoma tutti i rifiuti presenti, lasciando l’acqua più pulita e i pesci che ci vivono più sani.

Dal 2017 Wärtsila è uno dei Partner del progetto Seabin. Seabin è in grado di raccogliere fino a 1.5kg al giorno di spazzatura che galleggia sulla superficie dell’acqua, con una autonomia massima di 12Kg dopo i quali andrà svuotato manualmente. Facendo un calcolo ipotetico, ciascun contenitore potrà eliminare più di 20.000 bottiglie oppure il corrispettivo di 83.000 sacchi di plastica durante un anno di utilizzo, un risultato davvero importante per la salvaguardia dell’ambiente.