Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Violento temporale su Genova, allagamenti, tombini saltati e black out in molti quartieri della città

In azione vigili del fuoco e polizia locale. Al momento non si segnalano problemi per quanto riguarda l'area di ponte Morandi anche se il Polcevera ha iniziato a ingrossarsi

Più informazioni su

Genova. E’ arrivato con un po’ di ritardo sulla tabella di marcia, ma è arrivato: il maltempo che ha fatto scattare e poi prorogare fino alle 8 di domenica mattina l’allerta gialla su tutta la Liguria ha colpito pesantemente a Genova. E per “solo” gialla, gli allagamenti e i disagi si sono fatti sentire.

Tra i problemi segnalati, in Valpolcevera, l’allagamento del sottopasso di Brin. Non certo una sorpresa ma al momento la strada è di vitale importanza per chi arriva in metropolitana e vuole muoversi in direzione del resto della vallata.

Allagamenti, poi rientrati, anche in lungomare Canepa, con conseguenti problemi per la viabilità. E, già dal pomeriggio, pozze pericolose sui trattia autostradali tra Pra’ e Aeroporto e tra Sampierdarena e Genova Ovest. Sempre a Sampierdarena sott’acqua anche nel sottopasso di piazza Montano e in via Degola.

I disagi maggiori sono avvenuti a San Fruttuoso e San Martino. In via San Fruttuoso un piazzale completamente allagato. Danneggiate auto e scooter. Problemi segnalati anche in via Marsano e in via Donghi.

Tombini saltati e strade invase da acqua fangosa anche a Quezzi dove alcuni cittadini hanno ripreso lo stato dei lavori sul Fereggiano: il cantiere completamente allagato con le ruspe che rischiavano di essere spostate dall’acqua.

Allagamenti a Staglieno, nei sottopassi sulla viabilità ordinaria, e alla Foce. Allagato il piazzale antistanti il supermercato Basko in corso Buenos Aires. Semafori saltati in diverse vie. Questa è una ripresa di salita dell’Orso, tra San Fruttuoso e Quezzi.

In azione vigili del fuoco e polizia locale. Al momento non si segnalano problemi per quanto riguarda l’area di ponte Morandi anche se il Polcevera ha iniziato a ingrossarsi.

L’immagine è stata scattata da Enrico Terzulli