Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Super caldo, i volontari della protezione civile del Comune sono “arruolati” ma finora non sono entrati in azione

Perché non ce n'è stato bisogno. Situazione sotto controllo anche sul fronte incendi

Genova. Nonostante l’emergenza caldo di questi giorni non c’è stato bisogno di mobilitare alcun volontario di Protezione civile nel territorio del Comune di Genova. “Siamo a disposizione su chiamata, in caso la rete delle associazioni e della Asl che risponde al numero verde a disposizione dei cittadini fosse in sovraccarico, ma finora non è successo”.

Lo ha spiegato Paolo Monte, il responsabile dell’ufficio Gestione emergenze del settore della Protezione civile comunale a margine della presentazione della festa dei volontari, il Volunteers Summer Festival, che si svolgerà a Genova nel weekend dell’8 e 9 settembre. I volontari di Protezione civile dovrebbero supportare quelli delle associazioni e dei servizi sociali per azioni come fare la spesa o portare farmaci ad anziani o soggetti a rischio o organizzare la distribuzione di acqua per strada.

“Eravamo stati pre-allertati per gli imbarchi in porto, ma poi non c’è stato bisogno di noi”, continua Monte. “Ci sono stati dei decessi forse legati anche al caldo – dice il consigliere delegato alla Protezione civile Sergio Gambino – ma la situazione è sotto controllo, al massimo si registra qualche accesso in più nei pronti soccorso”.

Rispetto alle altre estati, in compenso, i volontari non sono ancora stati impegnati per fronteggiare incendi boschivi. “Il periodo caldo è appena iniziato – sottolinea Paolo Monte – ma finora sembra che l’attività di prevenzione sia servita”.