Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Matteo “Tamm3o” Bonelli: il nome nuovo del poker sportivo italiano

Più informazioni su

In attesa dell’inizio della stagione calcistica di Sampdoria e Genoa, gli appassionati di sport ligure stanno seguendo con attenzione le imprese sportive di un altro talento locale. Arriva infatti direttamente da Genova uno dei migliori esponenti del Texas Hold’em sportivo nazionale. Il suo nome è Matteo Bonelli, ha 41 anni e si è distinto soprattutto al tavolo verde virtuale con il nickname “Tamm3o”. Questa è la sua storia e le tappe più importanti di una carriera che in pochi anni l’ha portato dritto nel mondo del professionismo.

Classe 1976, Matteo Bonelli è da sempre appassionato di giochi di carte e della componente strategica a essi legata. Negli anni in cui in cui il Texas Hold’em sbarca in Italia è infatti tra i primi a cercare di capirne le dinamiche e a iniziare quel percorso di studi che lo porterà, nel 2012, a tentare con successo la strada del professionismo.

Fin da subito è chiaro quale saranno le sue specialità: gli MTT, i tornei multi-table online, e le varianti principali del Texas Hold’em, con una predilezione particolare per l’Omaha. E proprio nell’Omaha arriverà uno dei risultati più importanti della carriera, il secondo posto nel Main Event delle ICOOP 2012.

Sarà proprio questo il piazzamento che lo convincerà a fare del poker sportivo la propria occupazione principale. Nel 2012 Bonelli ottiene un altro traguardo importante: il secondo posto assoluto nel Sunday Special, il torneo domenicale più importante organizzato da PokerStars.

Risultato bissato a distanza di un anno esatto. A giugno 2013 il genovese si piazza terzo nello Special, ottenendo un premio più grande dopo un deal a tre con gli altri finalisti. Bonelli è ormai un nome importante nel mondo del poker online italiano soprattutto grazie alla costanza di rendimento e alla capacità di districarsi in tutte le principali varianti del gioco principale, una dote non comune anche tra i campioni più affermati.

Lo scorso anno altri due exploit nel giro di quattro mesi. A maggio 2017 “Tamm3o” si piazza terzo nel “Need For Speed” Turbo della Casa della Picca Rossa. Ad agosto una doppietta da urlo: un quarto posto nello stesso “Need For Speed” e una qualificazione al tavolo finale nel Night On Stars.

Oggi Bonelli ha due sogni nel cassetto come pokerista, uno nel mondo dell’online e uno legato ai tornei dal vivo. Al tavolo verde virtuale il primo obiettivo è quello di conquistare quel braccialetto ICOOP sfuggito di poco nel 2012 e continuare a salire di livello per poter partecipare ai tornei più importanti.

Nel poker live, oltre a cercare di far bene nelle varie tappe IPT, il sogno si chiama EPT: vincere il Main Event del circuito europeo più importante sarebbe il coronamento di una carriera che al momento ha visto i migliori episodi nei tornei virtuali.

“Il poker è ciò che amo perché rappresenta la mia filosofia di vita: ogni volta che raggiungi un traguardo ce n’è uno nuovo da raggiungere”, ha dichiarato il genovese in un’intervista dopo l’ennesimo piazzamento importante. Una voglia costante di migliorarsi e un’umiltà che l’hanno portato verso lo studio costante di tutte le principali discipline pokeristiche e che gli hanno permesso di ottenere una serie prestigiosa di risultati in grado di trasformare una passione in una vera e propria professione a tutti gli effetti. Buon lavoro Matteo.