Quantcast
Traffico

La viabilità dopo il crollo del Morandi, a Cornigliano “buona la seconda” per la modifica sulla Guido Rossa

Stamani il percorso obbligato sulla strada a mare in direzione levante era stato posticipato a causa di un incidente. Bucci: "Dobbiamo rendere più veloci processi di bonifica stradale"

Genova. L’idea del Comune è quella di sfoltire il traffico nel nodo tra piazza Savio e via Siffredi indirizzando tutto il traffico tra il ponente e il centro sulla strada Guido Rossa. Chi vuole tornare a Cornigliano lo può fare, ma solo attraverso lo svincolo di via San Giovanni D’Acri.

La modifica, che avrebbe dovuto scattare stamani, è stata messa in atto nel pomeriggio di oggi. Il risultato? Il traffico è in effetti almeno un po’ più fluido. Certo, nell’ora di punta resta un ingorgo alla congiunzione tra autostrada, Aurelia e viabilità secondaria a Cornigliano, ma l’idea potrebbe funzionare.

L’opzione “Guido Rossa per forza” non piace ai commercianti di Cornigliano, che si sentono tagliati fuori. “Cercheremo di trovare una soluzione” ha detto il sindaco Marco Bucci il quale ha anche osservato come l’incidente di questa mattina in Lungomare Canepa ha fornito un esempio preoccupante di come le cose non dovrebbero andare.

“Troppo tempo – dice – due ore e mezza per ripristinare la normalità, dobbiamo fare in modo di trovare metodi più rapidi, ancorché nei termini di legge, per liberare le strade dopo eventuali incidenti”.

Intanto confermata, per ora, la possibilità che la “strada del Papa”, dedicata ai mezzi pesanti e interna all’area Ilva, possa essere realizzata entro il 15 settembre. Confermato anche il coinvolgimento di Fincantieri nella realizzazione di un ponte sul Polcevera che affiancherà quello attuale.

leggi anche
  • Falsa partenza
    Incidente in lungomare Canepa, rinviato l’esperimento di riservare via Cornigliano ai mezzi pubblici
  • Città nella città
    Rebus viabilità dopo il crollo del Morandi: la Guido Rossa è libera ma Sestri e Borzoli arrancano
  • Punti critici
    Traffico, scattato il lunedì dei rientri: code a Borzoli, Valpolcevera e a ponente. Ma senza drammi