Crollo ponte Morandi, Mattarella: "Forza e rigore nell'accertamento delle responsabilità" - Genova 24
Uomo di stato

Crollo ponte Morandi, Mattarella: “Forza e rigore nell’accertamento delle responsabilità” fotogallery

Il presidente della Repubblica: "Quello di oggi è un dolore condiviso dall’Italia intera, il Paese tutto è unito a Genova e ai genovesi"

funerali di stato per le vittime crollo ponte morandi

Genova. “Quello di oggi è un dolore condiviso dall’Italia intera, il Paese tutto è unito a Genova e ai genovesi”. Sono state le parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella al termine dei funerali di Stato per le vittime del crollo del ponte Morandi.

Il presidente della Repubblica ha incontrato i vigili del fuoco, si è commosso di fronte alle macerie del crollo, dove si sta cercando ancora l’ultimo disperso, ha fatto visita ai feriti e, soprattutto, si è fermato a lungo a parlare con i parenti delle vittime che chiedono giustizia: “Si dovrà ricercare con forza e vigore l’accertamento delle responsabilità di questo crollo e di questa tragedia inaccettabile” ha detto Matterella ai microfoni dei giornalisti.

“Molte volte sono transitato su quel ponte, anche di recente. Per questo quanto accaduto impone una verifica accurata sulle cause del crollo e sulle responsabilità, oltre ad un impegno unitario sul fronte della sicurezza dei trasporti. Genova e i genovesi sono stati colpiti in maniera drammatica, lo Stato c’è e ci dovrà essere, in particolare sul fronte della vicinanza ai familiari delle vittime, dei feriti e delle persone che non possiedono più una casa”.

[tag name=”crollo ponte morandi”]

leggi anche
sergio mattarella
Le parole
Il presidente Mattarella: “Abbiamo un debito con Genova, ricostruire”