Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Campi accessibile ma snobbata: Balleari assicura incremento bus

A rischio, se le cose non dovessero tornare rapidamente come prima, circa 400 aziende e 7 mila lavoratori

Genova. Il messaggio che Campi è aperta e in sicurezza non è ancora passato. Per questo stamattina, una trentina di operatori economici della zona di Campi hanno incontrato l’assessore alla Mobilità Stefano Balleari per avere risposte su alcune richieste legate ad agevolare la viabilità della zona. Le attività commerciali sono pesantemente colpite, in termini di afflusso di persone e di incassi e sperano in una soluzione più rapida possibile.

Queste erano le richieste principali: la riapertura dell’ingresso da via Perlasca, quello più conosciuto e con le maggiori indicazioni, l’attivazione del collegamento da Nord con la val Polcevera, un maggiore incentivo per gli arrivi da Ponente, l’istituzione di navette dedicate Amt o private.

A rischio, se le cose non dovessero tornare rapidamente come prima, circa 400 aziende e 7 mila lavoratori.

mappa per raggiungere campi

Valentina Grasso Floris è una dei responsabili dell’orto collettivo di Campi, realtà che vive anche grazie ai volontari della val Polcevera. L’idea di creare la pagina Facebook CampiVive è stata vincente, 40 mila visualizzazioni in due giorni. Una preziosa finestra informativa. Proprio da questa pagina Facebook sono state prese le fotografie contenute nell’articolo.
“L’assessore avrebbe voluto darci risposte migliori, ma purtroppo non dipende da lui”, dice Grasso Floris.

Da lunedì comunque la linea 63, seppur limitata rispetto al percorso originario, sarà garantita ogni 15 minuti, una richiesta che gli operatori economici della zona avevano fatto già da anni in verità, comunque un passo avanti. Il percorso della linea 63 è stato suddiviso in due parti: la prima tratta (linea 63/collega Pontedecimo a Brin con transito sempre in via degli Artigiani, la seconda (linea 63) effettua il percorso da via Avio a Campi. Anche la linea serale 663 viene gestita su due percorsi, il primo collega Pontedecimo con Brin, il secondo percorso copre la tratta Avio – Coronata – Campi. In questo modo vengono garantiti tutti i collegamenti consentiti dalla nuova viabilità.

“Inizialmente le persone non arrivavano in zona probabilmente per non dar fastidio – ipotizza Grasso Floris, ma ora abbiamo bisogno di tornare alla normalità”.

mappa per raggiungere campi

Sarà la protezione civile a decidere su corso Perrone, a oggi non ci sono previsioni di apertura da Nord (Bolzaneto), ulteriori complicazioni sulla gestione della viabilità inoltre sono dovute anche alla sovrapposizione di cantieri attivi (San Benigno, uscita Genova Aeroporto, lungomare Canepa), inoltre Balleari ha confermato in assemblea la richiesta a Fincantieri per la costruzione di ponti provvisori per attraversare il Polcevera.

Balleari ha anche confermato l’accelerazione delle procedure di apertura strade dalla Guido Rossa attraverso Villa Bombrini e lungomare Canepa e che via Cornigliano sarà chiusa al traffico solo in determinate fasce orarie, agevolando l’accesso svoltando in piazza Massena e corso Perrone.

Confermata la chiusura delle stazioni ferroviarie Bolzaneto-Rivarolo-Sampierdarena per i treni da Busalla.

Le uniche due magre consolazioni per chi frequenta la zona? L’alta quantità di polizia municipale nella zona scoraggia l’abbandono di rifiuti e le prostitute hanno cambiato posto, anche loro “colpite” dal calo del traffico.