Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bollino rosso prolungato sino a mercoledì, come il caldo sta cambiando le abitudini dei genovesi

Lunghe passeggiate e bagni notturni per avere un po' di sollievo

Genova. Rosso, rosso, rosso. Non lascia speranze il bollettino per i prossimi tre giorni del ministero della Salute sull’ondata di calore per Genova, aggiornato oggi.

Per oggi la massima percepita è fissata a quota 37°, contro una temperatura effettiva di circa 30 gradi. Stessa cifra anche per domani, martedì, con una minima prevista alle 8 del mattino di 26 gradi.

Mercoledì il calo di un grado sia sulla minima, sia sulla massima percepita (36°).

Il gran caldo ha cambiato le abitudini di tanti genovesi: non solo qualche coraggioso che si butta tra gli zampilli della fontana di piazza De Ferrari. L’avrete notato, in tanti escono dopo cena; la sera si passeggia sino a tardi, anche senza meta, anche in zone di solito non troppo frequentate durante il resto dell’anno o comunque nelle estati non così calde, per godere almeno di un po’ di sollievo rispetto agli appartamenti che comunque mantengono alte le temperature dopo aver accumulato calore durante la giornata.

Non solo giovani e giovanissimi (e pescatori) sulle spiagge cittadine per un bagno notturno che fa diminuire la temperatura corporea, anche solo per mettere i piedi a bagno.

Il sabato e la domenica, chi non riesce a sopportare il calore sulla spiaggia, cerca refrigerio immergendosi nei numerosi laghetti che si possono trovare sulle alture immediatamente alle spalle della città, senza dover fare troppa strada. Quelli della val Varenna sono tra i più famosi, ma non gli unici.