Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Biglietto integrato bus+treno, Trenitalia assicura: “Resterà, ma arriva anche il solo ferro a 1,30 euro”

Non è ancora chiaro se però la cifra della combo resterà la stessa e, se sì, se Amt dovrà pagare una cifra maggiore alle ferrovie

Genova. “Nel contratto con la Regione Liguria è previsto il mantenimento del biglietto integrato al quale si aggiungono altre opportunità, come il biglietto ferro, così come esiste quello solo gomma, ma che non toglie nulla ai pendolari di questa città”. Orazio Iacono, amministratore delegato di Trenitalia, a margine della presentazione del quinto treno Jazz, consegnato alla regione Liguria conferma, quindi, il mantenimento del biglietto nel contratto di servizio, che si aggiungerà a quello solo treno, richiesto dalla società.

“Il biglietto integrato è una falsa polemica che qualcuno ha voluto tirare fuori – sottolinea l’Assessore ai Trasporti, Gianni Berrino – nel contratto di servizio il biglietto integrato è previsto, e nelle linee guida, come giusto che sia c’è anche la volontà di espanderlo, anche se questo dipenderà dai soldi che i comuni che lo vogliono attivare metteranno”.

L’assessore ai trasporti della Regione Liguria Gianni Berrino conferma, quindi, la politica di integrazione ferro-gomma per il trasporto pubblico genovese. “Trenitalia ci ha chiesto di immettere il biglietto solo treno a 1,30 euro – spiega – e questo dovrebbe favorire il Comune di Genova perché chi viaggia solo in treno non sarà conteggiato tra gli utilizzatori e, quindi, non andrà a gravare sul contributo che Tursi sta trattando con Trenitalia il nuovo contratto commerciale tra Amt e Trenitalia”.

Una situazione che, a breve, potrà essere superata con l’introduzione del biglietto elettronico, nel 2019. “La smart card – conclude Berrino – permetterà di prendere tutti i mezzi e darà nel database della Regione l’esatta contezza di quanti usino i mezzi pubblici e di come li usino”