Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Allerta terminata, 50 interventi dei pompieri nella notte. Brin nodo critico da sciogliere

La prima allerta "post Ponte" ci ricorda le criticità strutturali della città

Più informazioni su

Genova. La prima Allerta meteo dopo il 14 agosto è terminata e il bilancio è, purtroppo, il solito: decine di allagamenti e criticità legate ad alberi pericolanti, e, soprattutto strade e sottopassaggi “navigabili”.

A confermarlo gli stessi Vigili del Fuoco, che nella notte sono stati impegnati in una cinquantina di interventi legati soprattutto ad allagamenti di magazzini, negozi e scantinati. Molteplici anche gli alberi pericolanti, che, però, non hanno creato particolari disagi. Le zone colpite sono principalmente le solite: San Fruttuoso, zona Brignole, Sampierdarena e Certosa, Corso Europa, Marassi e Quezzi

Il nodo principale, però, resta il sottopassaggio di Brin, che, puntualmente si è allagato, diventando impraticabile. Un “fenomeno” che accompagna spesso, praticamente sempre, le precipitazioni che superano i “pochi minuti”.

via campi allagata

(Via Campi, foto di Tiziana Greco)

Uno scenario noto, quindi: l’allagamento complica l’accesso alla stazione della metro, tagliando di fatto il passaggio degli autobus. Un “dettaglio” che, vista l’attuale situazione della Valpolcevera, e della città in genere, rischia di essere detonante in un quadro autunnale di grandi piogge.

In questi giorni e nei prossimi mesi, infatti, la linea metro è e sarà caricata di un’importanza strategica vitale per la mobilità di Genova, collegando le due città divise dal crollo del “ponte”. Balza quindi agli occhi immediatamente l’urgenza di interventi che possano risolvere definitivamente questa puntualissima criticità che rischia di dividere ancora Genova.