Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Allarme caldo, a Genova sette morti sospette in 48 ore

Tra le vittime un 46enne che aveva chiamato la guardia medica per la febbre alta: disposta l'autopsia

Più informazioni su

Genova. Sono sette le morti sospette che da sabato a oggi potrebbero essere attribuite al caldo insopportabile che sta caratterizzando questo inizio di agosto. Dopo la donna di 47 anni e l’anziana di Rossiglione morte sabato, tra ieri e questa mattina ci sono stati altri 5 decessi sospetti.

Ieri una donna di 95 anni è morta nella sua abitazione di via Bologna. Sul posto sono intervenute le volanti della polizia.

E sempre ieri un uomo di 46 anni ha chiamato la guardia medica perché aveva la febbre alta. Il medico a sua volta ha chiamato il 118 ma quando i soccorsi sono arrivati nell’abitazione dell’uomo non c’è stato più nulla da fare. Sul corpo del 46enne il sostituto procuratore Maria Chiara Paolucci ha disposto l’autopsia.

Altri due anziani sono morti ieri in casa a Genova mentre questa mattina un 82enne è deceduto nella sua abitazione di Zoagli. Sul posto oltre ai soccorsi sono arrivati i carabinieri.

In molti casi pare che i decessi siano dovuti a patologie di cui già le vittime, in prevalenza anziani, soffrivano ma le temperature di questi giorni potrebbero aver inciso pesantemente su fisici già debilitati.

E per i prossimi tre giorni la situazione non cambierà come ha sottolineato l’avviso emesso dal ministero della Salute.

Per oggi la massima percepita è fissata a quota 37° contro una temperatura effettiva di circa 30 gradi. Stessa cifra anche per domani, martedì, con una minima prevista alle 8 del mattino di 26 gradi.

Mercoledì il calo di un grado sia sulla minima, sia sulla massima percepita (36°).