Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Turismo, un nuovo software per comunicare al Comune i dati sulla tassa di soggiorno

E' stato presentato stamani agli addetti ai lavori dall'assessore comunale Paola Bordilli: si parte con 1300 aziende

Genova. Inserire e inviare i dati relativi al pagamento della tassa di soggiorno per via digitale. E’ attivo da questo mese di luglio il progetto legato al nuovo software “Tourist Tax”, illustrato questa mattina agli operatori turistici genovesi e alle associazioni di categoria, a palazzo della Borsa, dall’assessore comunale a Commercio e turismo Paola Bordilli.

“Dopo mesi di lavoro al tavolo dell’Imposta di soggiorno – afferma Bordilli – ecco una tappa importante in un processo che permetterà di semplificare e snellire gli adempimenti richiesti alle strutture ricettive in materia di imposta di soggiorno”. Tourist Tax, elaborato dalla ditta Advanced Systems, è già utilizzato a livello nazionale da enti di grandi dimensioni ed è studiato per essere anello di congiunzione tra Comune e strutture ricettive. “L’obbiettivo – continua Bordilli – è per favorire una gestione semplificata dell’imposta di soggiorno e fornire un efficace controllo dei flussi delle entrate e delle uscite, inoltre si tratta di un importante passo avanti in termini di dematerializzazione”.

Il software sarà messo a disposizione di 1300 tra alberghi, b&b e case vacanze. Per agevolare gli operatori, in questa prima fase operativa che coincide con la chiusura del trimestre, sono state organizzate giornate formative e uno specifico servizio di tutoraggio da parte dell’ufficio comunale Imposta di soggiorno.