Sabatini prestigiatore

Sampdoria, tris d’assi in mano a Sabatini

Oltre a Defrel, Pjaca e Obiang, voci su Rispoli e Barba

Genova.  Tris d’assi in mano a Walter Sabatini. Quello “di picche” (Defrel) lo ha ormai pescato dal mazzo… quello “di denari” (Pjaca) lo sta spillando lentamente come un giocatore di poker… quello “di cuori” (Obiang) fa capolino, dal polsino della camicia ed è pieno di voglia di apparire in mano al prestigiatore Sabatini.

Non è un “asso di cuori”, ma una “freccia rossa” (leggi pendolino di fascia destra) Andrea Rispoli, tutt’altro che minestra riscaldata, ma piuttosto uno di quei minestroni, in cui puoi piantare il cucchiaio e vederlo restare dritto.

Beh, sembra che ci sia la possibilità di rivederlo di nuovo in maglia blucerchiata, come vice di Bereszynski.

Per sopperire all’assenza di Regini, l’ultimo nome uscito è quello di Federico Barba (ex Empoli, ora allo Sporting Gijon) preso in esame alla luce delle eccessive richieste napoletane per Tonelli e Chiriches.

Per quanto concerne l’asse Sampdoria/Vis Pesaro, il gruppo di blucerchiati nelle Marche è stato rinforzato da Hadziosmanovic (cui è stato rinnovato il contratto fino al 30/6/22), mentre l’altro – a sorpresa – è Abou Diop, svincolatosi dal Torino,  dopo una lunga girandola di prestiti, l’ultimo a Bassano del Grappa. Si tratta di un poderoso centravanti senegalese, che Ventura aveva fatto esordire in Serie A, nel novembre del 2012, addirittura all’Olimpico, contro la Roma.