Prese provvedimenti contro un dirigente del Sappe, la direttrice del carcere di Marassi condannata per condotta antisindacale - Genova 24
Pronunciamento

Prese provvedimenti contro un dirigente del Sappe, la direttrice del carcere di Marassi condannata per condotta antisindacale

 carcere marassi

Genova. Il giudice del lavoro si è pronunciato sul ricorso proposto dal sindacato autonomo di polizia penitenziaria Sappe di Genova contro il direttore del carcere di Marassi, Maria Milano. Il ricorso era stato presentato il 23 aprile scorso per denunciare il comportamento antisindacale assunto dal direttore carcerario Maria Milano tramite l’adozione di alcuni provvedimenti nei confronti di un dirigente sindacale del Sapppe sull’organizzazione del lavoro.

Il giudice del lavoro ha accertato l’antisindacalità del comportamento tenuto dal direttore e ha ordinato “la cessazione del comportamento illegittimo e la rimozione degli effetti del comportamento antisindacale”, condannando il ministero della Giustizia anche al pagamento delle spese di lite.

“E’ una vittoria molto importante sotto il profilo sostanziale e procedurale – dichiara il segretario generale del Sappe Donato Capece – come noto, è definita antisindacale quella condotta che sia oggettivamente idonea, in modo diretto o indiretto, a limitare libertà sindacali, colpendo congiuntamente e/o disgiuntamente, il sindacato e il lavoratore, e questo è avvenuto a Marassi”.