Quantcast
I carrozzieri ringraziano

Pontedecimo, il by-pass del terzo valico ha uno spigolo vivo che fa tremare gli automobilisti

Il passante tante volte al centro di polemiche è stato disegnato in maniera quantomeno curiosa e anche se sarà a senso unico rischia di essere troppo stretto per due corsie

Genova. Si potrebbe chiamare il bypass della discordia, protagonista di giornate di proteste no tav e al centro di contenziosi tra costruttori e proprietario del terreno espropriato, poi trasformato da strada a doppio senso di marcia a strada a senso unico, oggi di nuovo al centro delle polemiche per uno spigolo vivo che rischia di costituire un problema non da poco per chi si muoverà a Pontedecimo.

Stiamo parlato della mini bretella realizzata sul torrente Polcevera per “saltare” via Coni Zugna e via Ricreatorio come opera di appoggio anche alla realizzazione del terzo valico (servirà anche ai mezzi pesanti impiegati nella costruzione dell’alta velocità).

A dicembre era emerso che la strada non era collaudabile a doppio senso per via di un imbocco troppo stretto. I lavori si sono fermati a lungo, ma ora che il bypass è tornato a prendere forma, questa forma non è quella migliore possibile.

La strada, alla fine, dovrà essere a senso unico ma su due corsie, e il rischio è che ci dovesse passare vicino a quello spigolo potrebbe lasciarci una fiancata. Ancora non si sa se l’opera sarà ulteriormente modificata. Probabile l’installazione di un guardrail che, comunque, renderà la strada ancora più stretta.

Più informazioni
leggi anche
Incidente
"piccola" opera
Terzo Valico e il “pacco” di Natale per Pontedecimo: il by-pass non si può aprire “perché troppo stretto”
by-pass pontedecimo coni zugna spigolo terzo valico
Da oggi
Pontedecimo, apre il by-pass della discordia. Ma lo spigolo è rimasto
by-pass pontedecimo
Cvd
Pontedecimo, by-pass già a pezzi: lo spigolo fa strage di furgoni