La trattativa

Maugeri, la Cirfood propone l’assunzione alle quattro dipendenti della mensa della casa di cura

Le donne, seguite dalla Cgil, nelle scorse settimane avevano portato avanti una protesta

Genova. “Continuare a garantire l’occupazione delle lavoratrici coinvolte nella vicenda e fornire un servizio di ristorazione di qualità per la ICS Maugeri”. Cirfood, l’azienda che dal 1 luglio ha assunto la gestione dei servizi di ristorazione presso la casa di cura Maugeri Nervi di Genova, attraverso una nota, interviene nella vicenda che ha portato allo sciopero delle dipendenti del servizio mensa, quattro lavoratrici che protestavano per una rete decurtazione dell’orario di lavoro e, di conseguenza, della retribuzione.

L’azienda spiega nel comunicato di avere “proposto alle quattro lavoratrici impiegate presso la struttura assunzioni con diverse modalità contrattuali, coerenti con la normativa vigente. Con due persone si è già firmato l’accordo contrattuale – spiegano – una terza è ora in maternità e potrà essere assunta solo dopo tale periodo. Rimane aperta la situazione relativa ad una lavoratrice che ha comunque ricevuto da Cirfood due proposte, in fase di valutazione”.

Dal punto di vista del servizio, inoltre, l’azienda afferma che: “La stessa Maugeri dichiara piena soddisfazione del servizio erogato finora. Attività che ha comportato la modalità di pasti cucinati al momento, ovvero in legame fresco-caldo, varietà delle alternative di menù, inserimento di prodotti dop, igp e locali e materie prime biologiche, investimenti in attrezzature, servizi informatizzati nelle prenotazioni e scelte ecofriendly per un minor impatto sull’ambiente”.

Più informazioni
leggi anche
  • Non si molla
    Ristorazione, terzo giorno di agitazione del personale del Maugeri. Sindacati: “Pronti allo sciopero”
  • Protesta
    Clinica Maugeri, a Nervi presidio delle lavoratrici della ristorazione
  • Protesta
    Appalti e contratti, secondo giorno di presidio per le lavoratrici della clinica Maugeri di Nervi
  • Via fieschi
    Vertenza Maugeri, protesta in consiglio regionale per il taglio degli stipendi