Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Oktoberfest genovese compie 10 anni, al via la ricerca del personale

Già fissate le date di selezione. Presentato anche il nuovo logo

Genova. Oltre 100 mila persone intervenute per un totale di almeno 50 mila boccali di birra consumati, un centinaio di posti di lavoro reclutati sul territorio. Sono questi i numeri di riferimento dell’Okteberfest che da giovedì 6 a domenica 23 settembre 2018 riporterà le atmosfere e i sapori della kermesse bavarese in piazza della Vittoria a Genova.

presentazione oktoberfest genova

La manifestazione genovese, l’unica ufficialmente riconosciuta dalle autorità tedesche fuori dai confini della Germania, arriva alla sua decima edizione con molte novità.

“Per noi è un grandissimo traguardo – spiega Alessio Balbi, titolare della Birreria Hofbräuhaus di Genova, che organizza la kermesse in collaborazione con il Civ di Piazza della Vittoria – con un calendario ricco di iniziative per grandi e piccini. Si inizia con i fuochi di artificio e tra le altre cose, faremo le prime Olimpiadi dell’Oktoberfest, che vedranno i visitatori sfidarsi in giochi bizzarri dal sollevamento del boccale al tiro al cappello”.

Come ogni anno, anche l’Oktoberfest 2018 avrà un nuovo logo, che sarà stampato sui boccali da collezione e su tutto il merchandising dell’evento. Quest’anno ha vinto il concorso un genovese, Riccardo Posadino.

“Per il logo sono voluto partire dalla lanterna – ha spiegato – che rappresenta al meglio la nostra città ma che si è prestata anche bene, come forma , a legarsi a una spillatrice. E, attorno, ho messo tutti gli altri simboli dell’evento, dal brezel stilizzato, al boccale”. Ma L’oktoberfest sarà un momento interessante anche dal punti di vista dell’occupazione visto che sono previsti 100 posti come portabirre, spillatori, sparecchiatori e allestitori.

Le date di selezione vanno da lunedì 23 a mercoledì 25 luglio dalle 15 alle 18.30 alla Birreria HB di via Boccardo. “La ricerca di personale qualificato è una delle tappe più importanti di avvicinamento alla manifestazione – conclude Balbi – e i ragazzi più intraprendenti e in gamba potranno lavorare con noi alle altre edizioni dell’evento, allargando ancora di più l’esperienza nel campo della somministrazione”.