In orbita

L’eclissi di luna inaugura il Festival dello Spazio a Busalla, tra gli ospiti l’astronauta Paolo Nespoli

Dal 27 al 29 luglio un calendario ricco di appuntamenti rivolti a tutti, a diversi livelli, con un focus particolare sulla Space Economy

Genova. Si aprirà con una coincidenza molto fortunata la seconda edizione del Festival dello Spazio di Busalla: un’eclissi di luna nella serata inaugurale, quella di venerdì 27 luglio. E proseguirà fino a domenica 29 con un calendario ricco di appuntamenti rivolti a tutti, a diversi livelli, con un focus particolare sulla Space Economy, sulle future esplorazioni e sul ruolo dell’Italia. Tornerà Paolo Nespoli, già protagonista della prima edizione che aprì in videoconferenza da Baikonour: quest’anno sarà presente dal vivo, l’ultima sera.

Sponsor istituzionale è tra gli altri l’Agenzia Spaziale Italiana, che celebra quest’anno i suoi 30 anni di vita. Gli ultimi tre anni hanno visto un duplicarsi degli investimenti pubblici e privati nel settore spaziale, che è cresciuto e ha generato nuovi posti di lavoro ben più della media dell’industria nazionale.

Anche la “governance” dell’Agenzia è cambiata; una nuova legge affida il suo indirizzo strategico al Presidente del Consiglio allargando così la platea dei dicasteri coinvolti nelle attività spaziali; l’ASI ha dunque assunto un ruolo centrale sul tema dell’innovazione. Per illustrare l’importanza della politica spaziale per l’Italia si confronteranno Luciano Guerriero, che lanciò l’Agenzia nel 1988 e Roberto Battiston, attuale presidentem con la moderazione di Giovanni Caprara, del Corriere della Sera.

“Il Festival dello Spazio – ha detto l’assessore alla cultura della Regione Liguria Ilaria Cavo – ha dimostrato nella prima edizione una grande capacità attrattiva facendo leva in primo luogo su una personalità di assoluto rilievo nel settore come il busallese Franco Malerba. Anche quest’anno verranno nomi illustri a raccontare l’avventura dell’esplorazione dello spazio da punti di vista diversi”.

“La risposta del pubblico l’anno scorso è stata molto incoraggiante – ha detto il sindaco di Busalla Loris Maieron – e ci ha dato lo stimolo per lavorare a un consolidamento della manifestazione: la conferma della fine di luglio anche per la seconda edizione punta a rendere l’evento un appuntamento fisso dell’estate culturale in Liguria, cogliendo anche il momento migliore dell’anno per far conoscere ai visitatori i pregi ambientali, artigianali e gastronomici di Busalla e della Valle Scrivia”.

“La seconda edizione sarà ancora più importante della prima – ha detto Franco Malerba, astronauta e membro del comitato scientifico del Festival – sia per i nomi dei protagonisti coinvolti sia per la tecnologia mostrata e illustrata. E avremo anche un’eclissi di luna: questa non siamo “riusciti” a organizzarla, ma capita molto opportunamente il giorno dell’inaugurazione, e quindi alla luna dedicheremo una serie di comunicazioni scientifiche e non per vivere insieme questo momento magico”.

Tutto il programma su www.festivaldellospazio.com