Restiamo umani

La Comunità di San Benedetto aderisce alla manifestazione no border a Ventimiglia: “Don Gallo sarebbe stato là”

Appuntamento alle 11 alla stazione di Genova Principe per una carovana umana che raggiunga la città di confine in tempo per l'inizio del corteo

Genova. La comunità di San Benedetto al Porto aderisce alla manifestazione no border di sabato 14 luglio a Ventimiglia e invita tutti gli amici dell’associazione a partecipare organizzando una carovana umana con partenza da Genova.

Ecco le coordinate: sabato 14 luglio appuntamento alla stazione di Genova Principe alle 11, prezzo del biglietto 25 euro a/r. A Ventimiglia concentramento dalle ore 14,30 via Tenda 5. Partenza prevista per la manifestazione: ore 16.30 con arrivo nella piazza antistante il Comune di Ventimiglia.

Con un motivo in più, spiegano dalla Comunità di San benedetto, rispetto alla critica forte delle politiche italiane ed europee sull’immigrazione. “Sabato 14 luglio, a pochi giorni dal 90esimo compleanno di Don Andrea Gallo, andremo a Ventimiglia per passeggiare insieme a migliaia fra giovani, meno giovani, famiglie… per chiedere tutti insieme un permesso di soggiorno europeo e canali di accesso legale in tutta l’Europa di Schengen. Chi vive a Ventimiglia, più di chiunque altro in Italia, ha compreso che il problema non sono le persone migranti che si spostano, ma le frontiere che li bloccano. Frontiere che in questi giorni stanno bloccando anche con controlli capillari i cittadini francesi e italiani transfrontalieri creando enormi disagi quotidiani: turistici e non solo. Sentiamo inoltre il dovere di ringraziare i tanti cittadini e quelle associazioni di Ventimiglia che in questi anni non hanno mai fatto mancare la loro solidarietà, così come il Progetto 20K che ha fornito una incessante assistenza di prossimità alle persone bisognose e in difficoltà”.

leggi anche
  • Diritti
    Ventimiglia città aperta, “disubbidienza civile” sul confine e corteo contro la criminalizzazione delle migrazioni
  • Verso il 14 luglio
    Prende forma a Genova la manifestazione no borders a Ventimiglia, ma Regione e Anci premono perché sia vietata