Quantcast
#orgogliogenova

Kids, arte e curiosità: sbarcano a Genova i percorsi colorati della campagna “Liguria sopra le righe”

Un modo per scoprire, da turisti e da "local", alcuni aspetti meno conosciuti della città attraverso gli itinerari segnati da bollini multicolore

Generico

Genova. Tra i percorsi ce n’è anche uno ideato da Gabriele Restaldo, tra i fondatori della pagina Facebook Il Mugugno Genovese, che non a caso si snoderà nei luoghi della lamentela come la buca dei delatori a palazzo Ducale o il pozzo del demonio nella chiesa di San Siro.

Anche a Genova sbarcano i bollini colorati di Liguria sopra le righe, la serie di itinerari tra curiosità e “hidden gems” che la Regione Liguria ha promosso in circa 90 comuni.

Seguendo i colori, turisti e visitatori potranno scegliere uno o più itinerari, alla scoperta dei tesori nascosti della Liguria; non i soliti percorsi da guida turistica, ma luoghi di una Liguria meno conosciuta e raccontata direttamente dai suoi abitanti. A suggerire i tragitti (228 in tutto, con oltre tremila tappe) saranno infatti i cittadini, le associazioni, le pro loco e altri soggetti, incaricati dai rispettivi Comuni.

Generico

Per promuovere gli itinerari genovesi – individuati in collaborazione con i blogger/influencer locali, Antonio Figari, Gabriele Rastaldo e Cristiano Fiore – la Regione ha realizzato magliette e tovagliette con i percorsi stampati.

Inoltre in piazza de Ferrari, in prossimità del logo Genova More Than This, verrà posizionato un totem, punto di ritrovo e di partenza dei tre itinerari, che verranno inaugurati giovedì 26 luglio alle 17 con un evento aperto al pubblico e al quale parteciperanno influencer, blogger e instagramer provenienti da tutta la Liguria.

Genovesi e turisti saranno così invitati a scoprire (o riscoprire) la città e a condividere sui social le loro foro più belle, utilizzando gli hashtag #orgoglioliguria e #orgogliogenova.

Di seguito, una breve descrizione degli itinerari:

BAMBINI 
partenza da piazza De Ferrari > metropolitana – Principe > ascensore Montegalletto > Castello D’Albertis > corso Dogali con casa di Montale > Albergo dei poveri > corso Carbonara > spianata Castelletto – ascensore Castelletto > piazza Portello > piazza De Ferrari

ARTE 
partenza piazza De Ferrari > salita Pollaiuoli > via Canneto il Lungo > Torre Maruffo > vico Valoria > via Giustiniani > vico degli Stoppieri > via San Bernardo > vico dei Giustiniani > piazza Embriaci con Torre Embriaci > chiesa di Santa Maria di Castello > via di Santa Maria di Castello > Santa Maria in Passione con casa Paganini > vico Vegetti > stradone Sant’Agostino > piazza Negri con Chiesa Sant’Agostino e Teatro della Tosse > vico dei tre Re Magi > giardini Luzzati > vico dei Biscotti > via San Donato > chiesa di San Donato > salita Pollaiuoli > piazza Matteotti > piazza De Ferrari

CURIOSITÀ 
partenza piazza De Ferrari > Palazzo Ducale > via XXV Aprile > via Garibaldi > via Cairoli > largo Zecca > via Vallecchiara > via Polleri > mercato del Carmine > salita S. Bernardino > vico Cioccolatte > piazza della Giuggiola > salita dell’Olivella > salita di Carbonara > mercato del Carmine > via Polleri > piazza della Nunziata > via Lomellini, chiesa/oratorio > via del Campo con il Museo via del Campo 29r > via Fossatello > via di San Siro > chiesa di San Siro > via Cairoli > via Garibaldi .

leggi anche
turisti genova turismo
Le tendenze
Turismo, la Liguria “sopra le righe” punta sui millenials
punta manara
Promozione
“Liguria sopra le righe”, colori per far scoprire ai turisti le perle nascoste del territorio