La Fotonotizia di Genova24

Solidarietà

Gli azzurri di nuoto in acque libere in visita ai piccoli pazienti del Gaslini

Gli sportivi sono impegnati a Sturla ai campionati italiani assoluti

Genova. Una delegazione di atleti azzurri, impegnati in questi giorni a Genova nei campionati assoluti di nuoto in acque libere, ha passato un pomeriggio con i piccoli pazienti del reparto di Ortopedia dell’Istituto Gaslini.

Si tratta degli atleti Arianna Bridi, Rachele Bruni, Martina De Memme, Matteo Furlan, Mario Sanzullo e Simone Ruffini accompagnati dai tecnici Luca Piscopo e Fabrizio Antonelli, dal commissario tecnico della Nazionale Massimo Giuliani e dai dirigenti e rappresentanti federali Cristina Nistri, Valeria Di Paolo, Silvia Santoro, Simona Fagioli, Marco Callai e Massimo Cicerchia.

La delegazione al completo è stata ricevuta dal Presidente dell’Istituto Gaslini Pietro Pongiglione e dal direttore del reparto di Ortopedia Silvio Boero, per una visita ai bambini ricoverati e la consegna di magliette e gadget della nazionale di nuovo in acque libere.

Il dono più ambito è stato per tutti i piccoli ricevere una delle bellissime medaglie che i giovani campioni, con grande gentilezza e disponibilità, hanno messo al collo dei piccoli ricoverati, con l’augurio di diventare campioni a loro volta. In questa occasione la Società Sportiva Sturla, che insieme alla FIN ha organizza l’evento, ha fatto una donazione di euro 500 a favore dell’ospedale Gaslini.

Più informazioni
leggi anche
  • Sport
    Sturla, tutto pronto per campionati italiani nuoto in acque libere. In arrivo 111 atleti da tutto il paese
  • Campionati italiani
    Nuoto in acque libere: Fiamme Oro Napoli e Marina Militare ex aequo nella staffetta mista
  • I tricolori
    Nuoto in acque libere: conclusi con un gran finale i campionati italiani di Sturla