Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova capitale del mandolino. L’Accademia Internazionale 2018 nel capoluogo ligure

Dal 12 al 19 agosto il capoluogo ligure ospita il prestigioso appuntamento itinerante dedicato all'avvicinamento e al perfezionamento musicale

Più informazioni su

Genova. Genova e il mandolino hanno un legame antico, forte di una cultura e una tradizione che affonda le proprie radici in oltre due secoli di storia. Un luogo predestinato ad accogliere l’appuntamento annuale con l’Accademia Internazionale di Mandolino e Chitarra, dopo le tappe che hanno toccato negli scorsi anni molte città dove questi strumenti sono stati protagonisti. L’edizione 2018 si svolge al Collegio Emiliani di Nervi e nel suo storico contesto architettonico affacciato sul porticciolo.

A presiedere l’organizzazione il mandolinista Carlo Aonzo, grazie al suo percorso internazionale: dal 2000 dirige il corso annuale “Manhattan Mandolin Workshop” a New York (dal 2017 a Milwaukee, Wisconsin) e nel 2006 ha fondato l’Accademia Internazionale di Mandolino di cui è tuttora il direttore, un ente in continua espansione con nuove attività e corsi.

L’Accademia richiama ogni anno una cinquantina di appassionati musicisti da tutto il mondo, molti i giovani, che intendono perfezionarsi sotto la guida del maestro Carlo Aonzo, e degli altri docenti. Un affiatato gruppo di professionisti che comprende gli italiani Michele De Martino, membro fondatore dell’ensemble Motus Mandolin Quartet, insegnante di mandolino classico, Roberto Margaritella, specialista in chitarra classica e flamenca, a fianco di Aonzo in molti progetti concertistici e Alessandro Graziano, diplomato al conservatorio Paganini di Genova, docente di Musica d’Insieme. Allo staff nazionale si affiancano Sabine Spath, insegnante di mandolino classico di scuola tedesca, lo statunitense David Surette, docente di mandolino, chitarra celtica e americana, rappresentante della scuola mandolinistica USA e il giapponese Katsumi Nagaoka, figura iconica dell’Accademia, docente di chitarra classica, che ha al suo attivo l’album “Kazé”, realizzato in duo con Carlo Aonzo.

Fondamentale la partecipazione dell’Amministrazione genovese, con i patrocini di Regione e Città, oltre alla collaborazione attiva del Municipio IX Levante. L’Assessore alla Cultura di Genova, Elisa Serafini dichiara: “Amo profondamente la musica e penso che – al pari dello sport – richieda disciplina e rigore. Uno sforzo che ripaga regalandoci una via per esprimere la nostra creatività; nessuna barriera culturale, linguistica di classe e di genere, ha mai potuto ostacolare la musica. Nella mia veste di Assessore alla Cultura del Comune di Genova non posso che accogliere con ammirazione, l’evento Accademia Internazionale Mandolino e Chitarra, organizzato dal maestro Carlo Aonzo a Genova.”