Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Galliera, domani visita del National cancer institute di Washington e dell’Anderson di Houston

La delegazione americana venne anche lo scorso anno in Italia per discutere gli aggiornamenti sui dati ottenuti sulla sperimentazione di terapia preventiva contro i tumori

Più informazioni su

Genova. Domani, venerdì 13 luglio, alle ore 9.30, presso la Sala del Consiglio di Amministrazione dell’E.O. Ospedali Galliera, in Mura delle Capuccine 14 (8° piano), una delegazione della Divisione della Prevenzione del Cancro (DCP) del National Cancer Institute (NCI) di Washington e del MD Anderson Cancer Center di Houston sarà in visita all’E.O. Ospedali Galliera di Genova.

La delegazione americana venne anche lo scorso anno in Italia per discutere gli aggiornamenti sui dati ottenuti sulla sperimentazione di terapia preventiva contro i tumori, per la quale l’Ospedale Galliera e l’IEO (Istituto Europeo di Oncologia) hanno ottenuto un finanziamento da parte del NCI.

“Studio prechirurgico randomizzato con exemestane a posologie diverse, in donne in postmenopausa con tumore mammario (stadio 0-II ormono responsivo)”, questo il titolo della ricerca che viene condotta all’IEO e presso la S.C. Oncologia Medica dell’Ospedale Galliera sotto la responsabilità del Prof. Andrea De Censi direttore della S.C. Oncologia del Galliera e in collaborazione con la Breast Unit di ASL 3, coordinata dalla Dott.ssa Nicoletta Gandolfo.

«La sperimentazione – spiega il Prof. Andrea De Censi – un anno fa si è posta l’obiettivo di valutare l’attività di dosi ridotte dell’antiestrogeno exemestane assunto per un periodo di 4-6 settimane, in attesa di intervento chirurgico, sui livelli plasmatici ultrasensibili di estradiolo (principale ormone femminile) e sull’indice di proliferazione cellulare Ki67 presente nel tessuto tumorale. Questo studio preoperatorio presenta caratteristiche particolari, in quanto è di breve durata, viene effettuato su un numero ridotto di pazienti e utilizza dei biomarcatori come criteri di risposta clinica».

Prenderanno parte all’incontro oltre al Prof. Andrea De Censi, anche il Vicepresidente del Galliera l’Ing. Giuseppe Zampini e il Console degli Stati Uniti.