Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Deep learning e big data, convegno internazionale a Genova, capitale dell’intelligenza artificiale

L'International Summer School on Deep Learning porta 1400 studiosi da tutto il mondo

Genova. Dalla possibilità di riconoscere i volti o, addirittura, contare le persone nelle immagini delle folle, al riconoscimento vocale, o al controllo dei cellulari in viva voce.

International Summer School on Deep Learning

Sono tantissime le applicazioni legate al “deep learning” con le quali ci troviamo a convivere ogni giorno. L’apprendimento automatico, del quale il deep learning è una delle tecnologie più rilevanti, permette infatti, continui progressi nei campi più differenti, dalle neuroscienze all’informatica biomedica, ma anche applicazioni importanti nella ricerca e nella vita quotidiana.

Per confrontarsi su questi temi sono arrivati al Porto Antico di Genova i maggiori studiosi della materia che partecipano alla seconda edizione della “International Summer School on Deep Learning”, progetto internazionale organizzato da Università di Genova e Institute for Research Development, Training and Advice. Un appuntamento che ha portato a Genova circa 1400 persone, provenienti da oltre 80 paesi del mondo, circa 200 dei quali sono studiosi italiani.

International Summer School on Deep Learning

“All’interno dell’intelligenza artificiale l’apprendimento automatico è diventato la tecnologia più rilevante – sottolinea Francesco Masulli, dell’Universita di Genova – e il deep learning è l’aspetto maggiormente innovativo, quello che permette di gestire i big data. Genova è stata una delle sedi che hanno iniziato a lavorare su questi temi e oggi l’università conta vari gruppi che ci lavorano”.

Un evento internazionale di grande importanza che Genova è riuscita a conquistare grazie alle sue eccellenze. “Il prossimo anno l’appuntamento sarà probabilmente nel far est – ha ricordato Barbara Colonnello, amministratore delegato di Promoest, che ha curato l’evento – e siamo orgogliosi di averla portata a Genova”. Per la città, quindi, una vetrina di grande importanza sopratutto sul tema del turismo congressuale come ha sottolineato il vice sindaco, Stefano Balleari.
[11:18, 23/7/2018] Fabrizio Cerignale: Intelligenza Artificiale, Genkva capitale per tre giorni