Più sicura

Certificati di idoneità sportiva, la Regione al lavoro su una nuova legge

Approvata oggi all'unanimità in commissione la proposta del consigliere Pd Pippo Rossetti

Genova. È stata approvata oggi all’unanimità in Commissione salute la proposta di legge del consigliere regionale del Pd Pippo Rossetti e dal Gruppo Pd sulla certificazione di idoneità all’attività sportiva agonistica.

“Dopo molti anni – spiega l’esponente del Partito Democratico – è stato finalmente migliorato il regolamento sul rilascio della certificazione agonistica, a maggiore tutela degli atleti e delle società sportive. Come richiesto da tempo dagli stessi professionisti, dalla Federazione medici sportivi liguri, dalle strutture sanitarie accreditate in accordo con il Coni, con l’Ordine dei Medici, grazie a questa norma sarà consentito ai medici sportivi di operare almeno in tre sedi autorizzate. Inoltre sono state meglio regolamentate le visite. La proposta, che è stata approvata col voto unanime di questa mattina in pieno spirito bipartisan, entro il mese di luglio approderà in Consiglio regionale per il via libera definitivo”.

“Con questa legge – continua Rossetti – si introduce anche un sistema sanzionatorio laddove le attività agonistiche non venissero eseguite nelle sedi e nelle modalità opportune”. Rossetti ricorda inoltre che grazie a questo provvedimento “il certificato di idoneità per l’attività sportiva professionistica si conferma che verrà rilasciato solo dal medico specialista in medicina sportiva, che può esercitare tale funzione solo nelle strutture autorizzate e con il tariffario nazionale. Anche in questo caso, per chi viola tali norme, sono previsti sanzioni”.
 

Più informazioni