Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Castelletto, raid vandalico a villa Piaggio: distrutte anche statue e colonne di marmo fotogallery

E' una delle più importanti dimore nobiliari all'interno della cinta muraria. La brutta scoperta stamani da parte di alcuni frequentatori

Più informazioni su

Genova. La scoperta l’hanno fatta questa mattina alcuni residenti, habitué del parco. Una brutta scoperta: nella notte un blitz vandalico ha provocato danni per svariate migliaia di euro all’interno di villa Piaggio, a Castelletto.

Panchine distrutte, lampioni rotti e persino colonne e statue di marmo fatte cadere e danneggiate in maniera irrecuperabile. La perdita economica per il valore artistico e storico di questo materiale sarà tutto da valutare. Del caso è stato informato il presidente del municipio Centro Est Andrea Carratù ma sulla vicenda non ancora dettagli precisi. L’accaduto questa notte, anche se non è la prima volta nelle ultime settimane che qualcuno si introduce con cattive intenzioni all’interno del parco negli orari di chiusura.

Una cittadina ha sporto denuncia contro ignoti.

Villa Piaggio ha due differenti accessi: uno da corso Firenze e un altro, quello originario, da via Pertinace. Dal 1971 di proprietà del Comune, il complesso – di alto valore architettonico e culturale – è stato destinato anche a usi sociali, fra cui il distretto della polizia municipale, mentre il parco è stato adibito a giardino pubblico. Nei pressi della villa è stato realizzato anche un ostello della gioventù privato. Secondo una valutazione catastale che risale al 1798, risultava una delle ville più importanti all’interno della cinta muraria.

(le immagini dell’articolo sono state realizzate da Carla Villa)