Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Asili Nido, studenti di Scienze Pedagogiche tagliati fuori dalla “Buona Scuola”. La protesta in Consiglio regionale

Più di mille studenti "fregati" dalla riforma

Più informazioni su

Genova. Sono più di mille gli studenti universitari di Scienze Pedagogiche in Liguria che non possono svolgere il lavoro di educatore negli asili nido perché la’Buona Scuola’ ha stabilito che occorre un indirizzo specifico aggiuntivo per la prima infanzia che a oggi non esiste nell’ateneo genovese.

consiglio regionale

Lo ha affermato una delegazione di studenti arrivata stamani a Genova in Consiglio regionale per denunciare ‘il limbo’ in cui si trovano “All’atto della nostra immatricolazione qualche anno fa c’era stato promesso dall’Università uno sbocco ben preciso: la possibilità di lavorare negli asili nido – spiega una studentessa neolaureata – Improvvisamente è uscito il decreto della Buona Scuola che ha stabilito che per lavorare all’asilo nido occorre la nostra laurea, ma con un indirizzo specifico perla prima infanzia, che ad oggi non esiste in modo uniforme a livello nazionale, a Genova non è presente e il Miur non ha ancora stabilito le linee guida per l’indirizzo”.

Gli studenti denunciano l’impossibilità di iscriversi ai concorsi per educatore negli asili nido attivi in Liguria. La delegazione ha ottenuto un incontro con la conferenza dei capigruppo del Consiglio regionale e la seduta è stata sospesa.