Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vigili del fuoco di Chiavari, l’Usb: “Soccorso precario nella continua emergenza”

La proposta di eliminare il centralinista rispedita al mittente

Genova. Domani oltre a tutti i distaccamenti della provincia di Genova anche il distaccamento dei vigili di Chiavari, in caso di intervento, chiuderà i battenti ed a rispondere al telefono e presidiare beni attrezzature e parco mezzi rimarranno una sbarra ed un cancello alti un metro.

Lo rende noto il sindacato Usb che spiega come “il distaccamento di Chiavari ha un territorio enorme di competenza con un entroterra molto vasto, con la presenza di  stabilimenti di “soglia superiore” in cui le sostanze pericolose sono presenti in quantità più elevate, una costa che soprattutto nel periodo estivo ha un notevole incremento demografico grazie a un elevato turismo”.

“In Liguria il rapporto soccorritore/cittadino è di 1/15000 con un densità di una sede vvf ogni 300 KMQ – prosegue il sindacato – La nostra amministrazione ha pensato di sopperire alla ormai cronica carenza di personale eliminando il centralinista dai distaccamenti;
ad ogni uscita per soccorso invece di salire sull’autopompa e partire i pompieri dovranno prima premunirsi di chiudere sbarra, cancello, portone, finestre, persiane del piano terra e le serrande delle autorimesse, solo allora potranno partire a prestare soccorso al cittadino perdendo tempo che spesso risulta fondamentale nella protezione, salvaguardia e prevenzione del nostro territorio”.

“Come sindacato – conclude la nota – rimettiamo al mittente tale fantasiosa iniziativa e riterremo responsabile la nostra dirigenza per ogni ritardo di soccorso o danno alla pubblica amministrazione”.