Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tutti pazzi per il maxi scivolo in via XX, tranne Federmoda: “Il 7 luglio iniziano i saldi, distrarrà i clienti”

L'associazione di categoria preoccupata dalla concomitanza della data tra la giornata di eventi organizzata da Costa Crociere e il "giorno sacro" dello shopping.

Genova. Manca circa un mese ma tutti già ne parlano con la stessa fibrillazione con cui un bambino aspetta la notte di Natale, o un tifoso il giorno del derby. L’attrazione delle meraviglie, la follia spettacolare dello scivolo ad acqua più lungo del mondo che sarà realizzato in via XX Settembre sarà realtà il 7 luglio. Tutto grazie a una congiunzione astrale che ha visto Costa crociere alla ricerca di un’idea “esagerata” per festeggiare i suoi 70 anni di storia a Genova e il fatto che quell’idea esagerata fosse nel cassetto dell’assessore al Marketing territoriale del Comune Elisa Serafini. Serviva uno sponsor. Trovato. Tutti pronti a scivolare.

Quasi tutti. Perché il 7 luglio, giorno della grande festa (nel cui programma ci sono moltissimi altri eventi tra cui, per gli amanti del vintage, un concerto di Al Bano e Romina, li trovate qui), è come il Natale o il derby per una categoria come quella dei negozianti. Il 7 luglio è, anche, il giorno dell’avvio dei saldi estivi.

E quindi la grande festa che trasformerà Genova in una nave da crociera, scivolo da record compreso, potrebbe – secondo alcune associazioni di categoria – offuscare il primo giorno dei saldi, distrarre da quello che è uno dei momenti più importanti dell’anno, per i loro business.

“Eravamo entusiasti dell’evento di Costa come siamo entusiasti di ogni grande avvenimento sia organizzato nella nostra città – dice Manuela Carena, vicepresidente vicario genovese di Federmoda Ascom e presidente del civ Colombo/Galata – ma il nostro entusiasmo è stato avvelenato, siamo stati avvisati solo a fatto compiuto che le due date erano concomitanti e temiamo che questo possa costituire un problema a 360 gradi”.

Secondo Federmoda, che riunisce negozi di abbigliamento e calzature, “il rischio è che molti clienti possano essere dissuasi dal venire in centro spaventati dal troppo caos o dalle variazioni al traffico – dice Carena – inoltre è vero che il maxi scivolo porterà molte persone in centro, ma intanto non crediamo che saranno nella disposizione d’animo di comprare, e poi distoglieranno l’attenzione da tanti altri quartieri, non solo periferici ma anche del centro stesso”.

Non è della stessa opinione Francesca Recine, presidente di Fismo Confesercenti: “Abbiamo realizzato che la data era la stessa solo nelle ultime ore – afferma – ma il fatto che un evento di questa caratura sia organizzato a Genova non può che rallegrarci, tutto ciò che può portare pubblico è gradito, per di più se a farlo è un marchio di qualità come Costa il cui eventuale ritorno a Genova potrebbe costituire un’enorme opportunità”.

Generico 2018

L’assessore al Marketing territoriale Elisa Serafini, madrina dell’iniziativa, ne rivendica le potenzialità: “Da alcuni dialoghi con i commercianti, anche di via XX Settembre mai avrei creduto che ci fossero perplessità – dice – ad ogni modo Costa Crociere ha dato piena disponibilità a promuovere anche la rete del commercio, con card sconto e campagne, la viabilità sarà garantita, inoltre abbiamo voluto organizzare una “Piano no stop – pianisti in strada” con il già noto pianoforte carillon, che toccherà le vie del centro, ma anche altre zone come Sampierdarena, San Gottardo, Nervi e Borgo incrociati”.

I detrattori di scivolo & co, ossia i referenti di Federmoda Genova, però, sottolineano ancora un altro concetto. “Da anni chiediamo all’amministrazione – continua Manuela Carena – di non organizzare o permettere eventi nello stesso giorno di avvio dei saldi, lo scorso anno siamo riusciti, ad esempio, a far spostare la data del gay pride, credevamo che questa prassi fosse ormai acquisita”.

“Per il futuro cercheremo di seguire questo principio – assicura l’assessore al Commercio Paola Bordilli – i commercianti genovesi hanno dimostrato grande partecipazione in caso di grandi eventi come Nautico o Euroflora, anche l’amministrazione deve dimostrare interesse e rispetto per le loro esigenze perché Genova può diventare una vera città dello shopping, detto ciò la festa di Costa Crociere è un appuntamento straordinario che difficilmente avremmo potuto anticipare o rinviare”.

I tempi. C’è da aggiungere che la data della festa di Costa è stata resa nota con una delibera di giunta il 3 maggio. Quella dei saldi il 7 maggio. La notizia è stata poi diffusa dai media in maniera ufficiale negli ultimissimi giorni, dopo il sipario alzato sul programma da parte dell’ufficio stampa di Costa Crociere.

L’assessore Bordilli racconta inoltre che dall’inizio di maggio sono iniziati, e ce ne sarà uno il prossimo martedì, incontri con Costa e le associazioni di commercianti per organizzare al meglio eventi nell’evento, “Per far sì che la concomitanza delle date sia davvero un’opportunità – continua – e Costa ha dimostrato grande spirito collaborativo”.

“Magari in futuro impareremo a dialogare, prima, in maniera diversa” conclude amaramente la vicepresidente vicaria di Federmoda Genova. Certo, la prossima volta che un’azienda come Costa organizzerà un evento monstre come forse mai se ne sono visti a Genova. Sperando che il buon senso non si tramuti in puro maniman.