Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Spada femminile: la Chiavari Scherma resta in Serie A1

Andrea Vittoria Rizzi, Alice Cassano, Giulia Navazzotti e Alessia Aghilar confermano di meritare la massima categoria

Chiavari. Missione computa per la Chiavari Scherma nella gara a squadre nella specialità della spada femminile dove, nella giornata di venerdì 8 giugno, a Milano, presso la bella sede del Mico, la squadra chiavarese, classificandosi al settimo posto assoluto, ha ottenuto la permanenza nel campionato di Serie A1 anche per la stagione agonista 2018/2019.

Brave tutte e quattro le ragazze della squadra: Andrea Vittoria Rizzi, Alice Cassano, Giulia Navazzotti e Alessia Aghilar che, dopo la prima fase a gironi conclusa con due sconfitte contro Terni per 45 a 42 e la squadra dell’Aeronautica Militare per 45 a 28 e la vittoria nel derby ligure contro la Cesare Pompilio per 30 a 21, sono entrate all’ottavo posto del tabellone successivo delle dirette.

L’assalto decisivo per confermare la categoria è stato disputato nuovamente contro il Circolo Scherma Terni che lo scorso anno si era laureato campione italiano di A2 proprio battendo la Chiavari Scherma. A differenza di quanto accaduto nel girone, le atlete verdeblù si sono imposte con poco affanno, conducendo sempre l’incontro e superando le avversarie col punteggio di 45 a 40 che ha permesso di aggiudicarsi il settimo posto nella classifica finale e il conseguente mantenimento della prestigiosa categoria, risultato niente affatto scontato alla vigilia.

La Chiavari Scherma si è poi arresa alla squadra dell’Esercito col punteggio di 45 a 31, compagine militare giunta poi al secondo posto finale della gara, composta da quattro atlete di caratura tecnica nazionale quali Francesca Boscarelli, Brenda Briasco, Roberta Marzani e Mara Navarria.

L’anno agonistico 2017 /2018 per la società del presidente Nicola Orecchia con questa gara giunge alla conclusione. Un anno sicuramente positivo sia per quanto concerne i risultati agonistici con le belle vittorie di Andrea Vittoria Rizzi nella prima prova Giovani a Ravenna e quella nel circuito europeo a Busto Arsizio, l’ingresso nella fase finale Assoluti di spada femminile di Alice Cassano e la permanenza della squadra femminile di spada in A1, oltre alla vittoria nella Coppa Italia regionale di Giulia Navazzotti disputata a Chiavari ed organizzata dallo stesso sodalizio verdeblù. Ma soprattutto il lodevole impegno per la valenza sociale dell’avvio da inizio anno del corso di scherma paralimpica e della collaborazione con Anffas per insegnare la disciplina schermistica ai diversamente abili ma dotati di un coraggio e una forza d’animo incredibili.

L’obiettivo rimane quello di costruire una nuova palestra, un palascherma, aperto anche ad altre attività agonistiche compatibili e alla ricerca di partner e soprattutto sponsor interessati alla realizzazione di un centro sportivo all’avanguardia, improntato non solo all’aspetto agonistico ma anche a quello educativo e formativo per la preparazione dei giovanissimi verso uno sport che è anche disciplina, sacrificio e rispetto dell’avversario, nella consapevolezza che i valori morali e sportivi imparati da piccoli, saranno basilari nella crescita e nella formazione degli uomini e donne di domani, oltre ad uno aiuto concreto a far crescere il movimento paralimpico della scherma attualmente unico in tutto il Tigullio.