Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ospedale agli Erzelli, Pd: “No al modello lombardo del privato che sostituisce il pubblico”

Più informazioni su

Genova. Il nuovo ospedale che Regione e Comune vogliono realizzare agli Erzelli è il secondo atto della privatizzazione sanitaria messa in atto da Toti e Viale, secondo i consiglieri regionali del Pd Valter Ferrando, Pippo Rossetti e Giovanni Lunardon.

“Dopo il ponente ligure, tocca al ponente genovese – scrivono i Dem a poche ore dalla presentazione dello studio di fattibilità con i dettagli del futuro nosocomio – Il meccanismo è semplice: depotenziare il pubblico, per fare spazio al privato. Un privato che, siamo pronti a scommettere, arriverà dalla Lombardia, come ormai accade sempre quando si tratta di sanità (e non lo diciamo solo noi, lo sostiene anche il consigliere di maggioranza Matteo Rosso, presidente della Commissione salute). D’altra parte con la riforma sanitaria voluta da Maroni in Lombardia è finita l’epoca delle vacche grasse e così i principali operatori del settore hanno deciso di fare shopping nella Liguria del duo Toti-Viale. Ma siamo sicuri che i cittadini avranno dei vantaggi?”.

Secondo l’opposizione in Regione Liguria “in Lombardia si è dovuti correre ai ripari per coprire, ovviamente con risorse pubbliche, i buchi di bilancio aperti a causa di un sistema eccessivamente sbilanciato sul privato. Inoltre quando i privati non integrano ma sostituiscono il pubblico il rischio è che venga messa in discussione l’universalità dei diritti”.

I consiglieri regionali del Pd ligure Giovanni Lunardon, Valter Ferrando e Pippo Rossetti.