Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Migranti, presidio in piazza De Ferrari per convincere il Consiglio Europeo a cambiare “Dublino”

Genova. Domani 27 giugno alle ore 18 in Piazza De Ferrari a Genova presidio per chiedere una forte coesa solidarietà europea nei confronti dei migranti. Il 28 Giugno il Consiglio Europeo discuterà di immigrazione e tutti i Governi devono fare la loro parte, iniziando a cambiare il Regolamento di Dublino come già chiede il Parlamento Europeo.

Sono tantissime le piazze in Europa che hanno aderito all’iniziativa dei presidi, non ultima quella di Genova, con Liguria Possibile in testa, promotrice dell’evento che ha raccolto subito la partecipazione di associazioni e partiti.

Luca Pastorino deputato di LeU ed esponente di Possibile: “Il presidio di domani è un atto di civiltà. Parliamo di esseri umani e questo nessuno se lo deve dimenticare. Bisogna mettere un freno all’odio e al razzismo, noi siamo diversi, siamo in tanti e soprattutto uniti. Abbiamo i valori dell’accoglienza, dell’integrazione e della solidarietà, perché se non ci occupiamo degli ultimi, anche i penultimi staranno male. Ci vogliono regole serie e condivise, ma il valore dell’umanità dev’essere alla base di ogni nostra azione. Sono felice che abbiano aderito molte associazioni e partiti di centro sinistra”.

Hanno aderito per ora al Presidio di Genova: Possibile, Caritas, Coalizione Civica, Sinistra Italiana Genova, Diem25 Genova1 dsc, Left Lab Genova, Genova che osa, La bottega Solidale Altromercato Genova, Movimento Federalista Europeo Genova, Rifondazione Comunista, Cgil, Partito Democratico ed Emergency.