Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Chiavari Scherma celebra la stagione appena conclusa

Più informazioni su

Si è concluso l’anno agonistico della Chiavari Scherma  che ha visto per il primo anno la guida di Nicola Orecchia che ha voluto ringraziare Giacomo Falcini, maestro del 4° livello nazionale, ma anche i Maestri Giovanni Falcini, Jessica Basso, Benedetta Durando e le istruttrici regionali Alice Cassano e Alessia Aghilar.

Venerdì si è tenuta una gara amatoriale presso l’Anffass Tigullio Est di Chiavari, nato dopo l’esperienza della società chiavarese presso l’ente e per regalare una giornata di sport, svago e divertimento a ragazzi e adulti. 

Un anno importante quindi anche perché è nato il corso “Scherma Paralimpica” che un giorno a settimana ha consentito di provare la disciplina tramite una pedana appositamente creata utilizzata dai due nuovi arrivati in casa Chiavari Scherma che l’anno prossimo debutteranno nelle gare ufficiali. 

Mercoledì invece nei Bagni Giardini si riuniranno tutti i ragazzi della società insieme ai loro genitori per la grande festa che vedrà anche una serie di giochi per chiudere l’anno nel migliore dei modi. 

Tempo anche di fare un bilancio della stagione che parte inevitabilmente dalla vittoria di Andrea Vittorio Rizzi nella 1^ prova giovani di Ravenna e nel circuito Europeo A-23. Alice Cassano è entrata nella fase finale Assoluti di Spada Femminile, mentre la squadra femminile di Spada può festeggiare la salvezza in A1. 

Bene anche la Spada Maschile che sale in serie B2, mentre Giulia Navazzotti è stata vittoriosa nella Coppa Italia Regionale conquistata proprio a Chiavari. In quest’anno, la Chiavari Scherma ha stretto anche una preziosa collaborazione con Avis Chiavari per ricordare l’importanza della donazione del sangue e promuovere i valori solidali e sportivi ad essa connessi, considerato che un corretto e sano stile di vita non può prescindere dall’attività sportiva.

Così il presidente, Nicola Orecchia: “L’obiettivo di Chiavari Scherma a medio e lungo termine rimane sempre quello di realizzare una nuova palestra, un Pala Scherma, aperto anche ad altre attività agonistiche compatibili ed alla ricerca di partner e soprattutto sponsor interessati alla realizzazione di un centro sportivo all’avanguardia, improntato non solo all’aspetto agonistico, ma anche a quello educativo e formativo per la preparazione dei giovanissimi verso uno sport che è anche disciplina, sacrificio e rispetto dell’avversario, nella consapevolezza che i valori morali e sportivi imparati da piccoli, saranno basilari  nella crescita e nella formazione degli uomini e donne di domani, oltre ad uno aiuto concreto a far crescere il movimento Paralimpico della Scherma attualmente unico in tutto il Tigullio”.