Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ilva, Boccia: “Giusta rivendicazione del ministro Di Maio di decidere nell’interesse del Paese”

Il presidente di Confindustria di fronte alla platea dei giovani industriali "Ora finisca campagna elettorale e si lavori per Paese"

Più informazioni su

Rapallo. ”E’ arrivato il momento in cui la politica deve trasformare le speranze in certezze ed è arrivato il tempo in cui le parole devono trasformarsi in fatti”, tradursi in “scelte e priorità”. Il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, aveva anticipato la sua posizione sul confronto da aprire con il nuovo Governo e lo ha ribadito con più forza parlando alla platea di giovani imprenditori del convegno di Rapallo. Poi il leader degli industriali accenna al dossier Ilva e sottolinea la “giusta rivendicazione del ministro Di Maio di decidere nell’interesse del Paese”. E avverte: “La riduzione del debito è il primo atto di responsabilità. In questo Paese non si può parlare solo di pensioni”, bisogna puntare ad “un patto di equità generazionale”. 

Il presidente di Confindustria si è augurato nel suo intervento che “domenica finisca la campagna elettorale e si cominci a governare il Paese, le sue complessità”. “Evitiamo che a settembre si entri in una nova campagna elettorale”, per “altri sei mesi”, verso le europee. E ha sottolineato: “Ora il Paese va governato. Servono scelte. E queste scelte devono essere chiare. Non si può dire oggi una cosa e oggi un’altra”. Così come la questione Europea non può essere “l’alibi” per “non affrontare la questione italiana”