Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

HaBaWaBa: felicità biancorossa a Lignano Sabbiadoro foto

I tecnici Marco Trucco e Filippo Garrè raccontano l'esperienza dei giovani dello Sporting Club Quinto

Genova. La scorsa settimana si è svolto a Lignano Sabbiadoro l’ultimo concentramento HaBaWaBa della stagione: le finali nazionali. Lo Sporting Club Quinto era chiaramente presente, con due squadre allenate da Marco Trucco e Filippo Garrè.

Una manifestazione internazionale spettacolare e organizzata alla perfezione – commenta il tecnico Marco Trucco -. Siamo arrivati a Lignano domenica 17 con due squadre, Quinto Rossi e Quinto Bianchi. Nell’arco della settimana abbiamo alternato pallanuoto, con due partite al giorno, a puro divertimento (parco acquatico, campo da calcio e spiaggia). È stata una grande occasione per far crescere i nostri ragazzi che hanno messo tanto impegno. Un gruppo fantastico che ogni allenatore vorrebbe avere ed allenare, un gruppo unito, solare, divertente, unico”.

Ci siamo divertiti – prosegue -, dentro e fuori dall’acqua, sono convinto che in ognuno di loro in questa settimana ci sia stata una crescita, pallanuotistica ma soprattutto umana. Spero possano ricordare a lungo in maniera positiva questa avventura. Un ringraziamento va a tutti genitori che ci hanno accompagnato in questo bellissimo viaggio, chi in diretta da Lignano, chi da casa, regalando momenti indimenticabili, riuscendo sempre a contraddistinguersi per correttezza, sportività e lealtà. Ringrazio personalmente i nostri due fantastici papà/accompagnatori Gio e Max che, riuscendo a scindere perfettamente le due figure, hanno svolto un lavoro enorme e fondamentale”.

Voglio ringraziare tutte le famiglie che danno la possibilità a tutti i ragazzi di partecipare a un torneo internazionale come questo – aggiunge Filippo Garrè – e faccio i complimenti a tutti i ragazzi dal più piccolo al più grande per la crescita vista sia in acqua che fuori come persona umana. Per noi è stato davvero un piacere, grazie anche a Giovanni e Max, sono stati perfetti”.

HaBaWaBa