Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Case dello studente: “Troppo degrado”. La denuncia degli universitari di UDU fotogallery

Genova. Parte dalla richiesta di una maggiore riqualificazione delle residenze universitarie che versano in condizioni critiche, l’attività dell’UDU, l’unione degli Universitari Genova, associazione sindacale nata per difendere i diritti degli studenti dell’università genovese e rendere gli universitari parte attiva nella costruzione di un ateneo e di una città a misura di studente!

La situazione delle “case dello studente” spiegano  in una nota, influisce in modo molto negativo nella qualità della vita degli studenti che vi risiedono, con la presenza di alloggi inagibili che, spiegano nella nota “porta all’esclusione di quasi 300 studenti universitari aventi diritto al posto letto che non possono accedervi.

Un problema molto grave che si unisce ad altre difficoltà che coinvolgono buona parte degli studenti, a partire da quelli diversamente abili che hanno difficoltà nell’accesso a diverse residenze universitarie per la presenza massiccia di barriere architettoniche.

A queste di aggiungono altri problemi, dalla carenza, che spesso si trasforma in un’assenza totale, della rete internet, strumento indispensabile per lo studio; all’assenza di spazi adibiti a deposito bagagli, utilizzabili a titolo gratuito, dagli studenti non residenti a Genova di ritorno nelle città natali durante la chiusura estiva.

Una prima battaglia, portata avanti dall’UDU, che ha già raccolto una forte adesione da parte degli studenti genovesi e che si concretizzerà in un documento di segnalazione di tutte le problematiche riscontrate, che verrà fatto pervenire agli uffici responsabili di ALFA (l’agenzia regionale per il diritto allo studio).