Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Uno spazio per bambini e associazioni: a Marassi parte il percorso di restyling di piazza Galileo Ferraris

Oltre al progetto preliminare del municipio Bassa Val Bisagno saranno fondamentali le idee di cittadini e comitati

Genova. Tornerà a essere un punto di riferimento sociale, ordinata e dedicata soprattutto ai bambini e alle associazioni, piazza Galileo Ferraris, nel quartiere di Marassi.

La piazza è interessata da un progetto di restyling. Quello preliminare è stato realizzato dagli uffici dell’area tecnica del municipio Bassa Val Bisagno e che, come era già avvenuto nel caso di piazza Martinez, a San Fruttuoso, sarà sottoposto al parere dei cittadini attraverso un percorso di urbanistica partecipata.

Da ieri, 9 maggio, e fino al 7 giugno, cittadini, associazioni e comitati potranno inviare le loro proposte al municipio Bassa Val Bisagno per intergrare le idee di recupero della piazza.

progetto piazza galileo ferraris

Per ora si sa che oltre a una trentina alberi (già presenti), ci saranno alcune aree dedicate ai bambini: un nuovo spazio per l’educazione stradale, con la riproduzione di una strada, e una nuova area giochi vera e propria, con pavimento antitrauma, con giostrine, molle, altalene, scivoli e così via.

Saranno inoltre installate fontanelle e torrette dell’energia per le associazioni che vorranno organizzare manifestazioni così come è avvenuto più volte negli ultimi anni.

In tutta la piazza sarà predisposto il recupero e la ricollocazione della pavimentazione in autobloccanti drenanti con dei percorsi tra un’area e l’altra in Loges. Per tutta la lunghezza della piazza sarà sostituito il parapetto con una ringhiera di sicurezza anche per delimitare lo spazio ed evitare che bambini piccoli possano allontanarsi e finire in strada. L’alimentazione di tutti i lampioncini passerà dal sistema a sodio a quello più innovativo ed ecosostenibile dei led

Sarà inoltre pulito e restaurato il monumento ai caduti della Prima guerra mondiale. Le panchine saranno sostituite con arredi nuovi.

“Per ora siamo attorno a circa di 150 mila euro di investimento, perché sarà un restyling e non una riqualificazione pesante – spiega il presidente del municipio Bassa Val Bisagno Massimo Ferrante – come cantiere siamo attorno agli 8 mesi, ma nella migliore delle ipotesi partirà entro un anno, comunque l’obbiettivo è avere un’altra grande piazza di Marassi, così come era avvenuto per piazza Martinez a San Fruttuoso, rinnovata entro i prossimi tre anni”.

I lavori potrebbero essere sostenuti in parte dal Comune in parte dallo stesso municipio. Tutto dipenderà da quanto sarà stanziato, a ottobre, nel piano triennale delle opere pubbliche.

Per il resto il processo è appena iniziato. “Avremo 30 giorni di urbanistica partecipata, dopodiché faremo un’assemblea pubblica alla quale inviterò anche l’assessore ai Lavori pubblici del Comune Fanghella – continua Ferrante – poi un passaggio nelle commissioni municipali, e infine il progetto definitivo, che sarà rivisto dall’area tecnica e inviato al Comune, infine gara per l’affidamento dei lavori”.