Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Stati generali dell’educazione, in 140 diranno la loro nella due giorni di ascolto a Tursi

Genova. Cresce l’interesse intorno agli “Stati generali dell’educazione” che si svolgeranno il 30 e 31 maggio nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi. Sono 140 le richieste di partecipazione pervenute in pochi giorni alla segreteria del convegno, tanto da convincere gli organizzatori a contingentare a 5 minuti la durata degli interventi e ad anticipare l’inizio dei lavori alle ore 9. Presente tutto il mondo che ruota intorno al tema dell’educazione, dagli insegnanti ai genitori, dallo sport alle aziende, dai medici ai giovani sino alle associazioni no profit.

“L’agenzia comunale per la famiglia e il gruppo organizzativo – ha dichiarato la responsabile Simonetta Saveri – ringraziano di questo entusiasmo e vedono in questa partecipazione un segno importante per la città. E’ il risultato dei numerosi contatti che in questi primi mesi di attività abbiamo tenuto con associazioni, famiglie, enti e tante realtà che si occupano di educazione. Faremo il punto della situazione, per poi partire con i primi progetti”.

Gli “Stati generali dell’educazione” si svolgeranno in due parti. La prima, intitolata le “giornate dell’ascolto”, mercoledì 30 e giovedì 31 maggio, la seconda, dedicata ad “approfondimenti e proposte”, sabato 22 settembre dalle ore 10 alle 17 nella sala del Maggior consiglio di Palazzo Ducale.

Le Giornate dell’ascolto non sono un appuntamento per gli “addetti ai lavori” ma un incontro aperto a tutti coloro che hanno a cuore l’educazione ed il futuro delle nuove generazioni. Il 22 settembre, a Palazzo Ducale, le idee prenderanno la forma di progetti di lavoro da portare sui tavoli di tutte le realtà che nel territorio si occupano di educazione.